Menu
Thursday, 21 Giugno 2018

Stampante 3D con piano di stampa “infinito”

Sviluppata e prodotta da Robot Factory srl, la nuova Sliding-3D è un’innovativa stampante 3D con tecnologia FFF (Fused Filament Fabrication) dotata di un piano di stampa “infinito” che semplifica la produzione di piccole serie nonché la stampa 3D di oggetti estremamente lunghi.

di Alberto Marelli

Maggio 2018

Robot Factory srl è un’azienda veneta con sede a Mirano, in provincia di Venezia, specializzata dal 2011 nella progettazione e costruzione di stampanti 3D professionali.
L’ultima nata in casa Robot Factory è Sliding-3D, una stampante 3D professionale con tecnologia FFF (Fused Filament Fabrication) in grado di stampare oggetti in modo “continuo”, sfruttando assieme l’inclinazione del piano X-Y e il fatto che l’asse Z è un nastro in movimento. “La stampante - spiega Andrea Martini, CEO e fondatore dell’azienda - è un sistema di coordinate non ortogonali in cui il piano di costruzione non coincide con il piano di adesione dell’oggetto da stampare. Il piano X-Y è inclinato rispetto all’asse Z, quindi la stampa di ogni layer è inclinata di un angolo fisso rispetto a questo. Tale caratteristica, unita al fatto che l’asse Z è un nastro in movimento, permette al piano di stampa di spostarsi continuamente rispetto all’estrusore, che a sua volta è inclinato (con un’angolazione fissata) rispetto al piano, consentendo così di stampare oggetti in modo continuo”. Ciò rende Sliding-3D una soluzione indicata per una vasta gamma di applicazioni: prototipi funzionali, supporti per la produzione, customizzazioni, ausili medicali, modelli per verifiche progettuali, compresi particolari di ingegneria meccanica.
Il volume di stampa è 410 mm x 380 mm x ∞ (infinito), il che significa che si può gestire un ciclo di lavoro ininterrotto per realizzare lotti di produzione e stampe di vari oggetti 3D di qualunque lunghezza si possa immaginare. Sliding-3D viene fornita con un Pad esterno che consente di gestire il lavoro di stampa anche senza collegamento ad un computer.

Non è richiesta alcuna struttura di supporto
La struttura portante di Sliding-3D, ingegnerizzata con profilati strutturali di alluminio, acciaio inox e guide prismatiche con carrelli a doppio ricircolo di sfere, garantisce precisione e rigidità al sistema con conseguente elevata qualità di stampa.
Robot Factory consente di ridurre notevolmente i tempi di stampa e l’utilizzo di materiale, in quanto nella maggior parte dei casi non richiede alcuna “struttura di supporto”, poiché sfrutta l’angolo autoportante. Inoltre, permette di ridurre notevolmente l’eventuale delaminazione tra i layer, proprio perché gli strati di stampa risulteranno “inclinati” rispetto al piano. Ottenendo, in questo modo, pezzi particolarmente robusti e resistenti.
Il piano di stampa, realizzato in un materiale composito accuratamente selezionato e testato, non necessita di alcuna sostanza aggiuntiva (lacca, spray o altri preparati) e consente alla stampa di aderire già dai primi layer e di restare saldamente ancorata, garantendo maggiore precisione e affidabilità del risultato di stampa.
Ulteriore punto di forza della stampante è che può essere utilizzata senza presidio per lunghi lavori di stampa; a tal fine è possibile utilizzare bobine di materiale fino a 2,5 kg.

Layer a partire da uno spessore di 0,15 mm
Il processo di utilizzo della stampante Sliding-3D consente, partendo da un disegno generato con un normale CAD 3D, salvato in formato .stl, in pochi passi di produrre oggetti di dimensioni e caratteristiche qualitative elevate per una stampante 3D desktop. Il post processor fornito in dotazione con la stampante consente di generare la corretta inclinazione dei layer di stampa dopo lo “slicing” del disegno 3D (inclinazioni possibili: 45° default - 35° - 25°). “Naturalmente, come per tutte le tecnologie di stampa 3D, alcuni accorgimenti vanno adottati in fase di progettazione di un nuovo modello, per ottenere il miglior risultato in fase di stampa”, sottolinea Martini. La precisione di Sliding-3D consente di stampare layer a partire da uno spessore di 0,15 mm. La stampante è alimentata da filamento da 1,75 mm e viene fornita con ugelli intercambiabili per tipologia di lavoro: l’ugello da 0,4 mm, per dettagli più fini, e l’ugello da 0,6 mm per stampe voluminose e più veloci (disponibili anche ugelli da 0,8 e 1 mm).
Il piano riscaldato migliora la qualità di stampa mantenendo il polimero estruso caldo e impedendone la deformazione. L’estrusore può raggiungere i 280 °C, consentendo di stampare tutti i più comuni materiali come PLA, HIPS e così via. Disponibile su richiesta, un Box di protezione ed isolamento, ingegnerizzato per garantire il rispetto delle caratteristiche funzionali della stampante, consentendo di mantenere controllate le temperature durante il processo di stampa. Concludiamo sottolineando che la stampante Sliding-3D può essere modificata per adattarsi ad eventuali diverse esigenze dell’utente; l’utilizzo di profilati strutturali di alluminio per la struttura del telaio consentono infatti un facile adattamento per dimensioni di stampa “customizzate”.

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Torna in alto

Comunicazione tecnica per l'industria