Un ERP cloud, nato dalla lamiera, ma pensato per l’industria a 360°

Sequar è un software ERP sviluppato per sincronizzare tutti gli aspetti di un’attività attraverso la condivisione in tempo reale dei dati interni. Sequar nasce dunque per aiutare le aziende a “chiudere il cerchio” della digitalizzazione di fabbrica, trasformandole e in vere e proprie smart manufacturing.

di Lorenzo Benarrivato

La fabbrica digitale è la vera sfida del nostro tempo. La moderna industria che oggi identifichiamo con la sigla 4.0 – a indicare la quarta rivoluzione industriale – mira a sfruttare al massimo le tecnologie digitali affinché le macchine siano interconnesse e in grado di scambiare informazioni di alto livello fra loro e con l’ambiente esterno per migliorare le condizioni di lavoro, aumentare la produttività degli impianti stessi e la qualità del prodotto, creando collaborazione tra tutti i livelli coinvolti in produzione. Una rivoluzione che però, finora, ha riguardato, in prevalenza, le macchine e le tecnologie di lavorazione più che gli aspetti software di gestione dei dati e delle informazioni che, questi nuovi macchinari, cosiddetti “Industry 4.0 ready” sono in grado di fornire. La vera sfida è quindi legata al saper gestire e sfruttare al meglio questa immensa mole di dati – gli ormai famosi BIG DATA – per ottimizzare la propria organizzazione produttiva ed efficientarla al massimo. È in questo ambito che si colloca l’attività di Sequar, una nuova software house nata dall’esperienza più che trentennale di Libellula, che ha sviluppato un software ERP cloud pensato per portare ogni azienda alla massima efficienza attraverso una gestione facile e immediata. Sequar nasce dunque per dare una risposta professionale concreta a questo tipo di esigenza per aiutare le aziende a diventare delle vere e proprie smart manufacturing come ci ha, appunto, spiegato Rossana Cammardella, R&D Manager Assistant della società.

Sincronizzare tutti gli aspetti di un’attività
“Sequar deriva dal latino e vuol dire “io seguirò”. Perché questo nome? Semplicemente perché il nostro software ha come mission quella di seguire, affiancare e aiutare le aziende in tutte le loro sfaccettature e aree funzionali. Noi nasciamo come spin-off di Libellula, anche se nella realtà siamo una start-up completamente autonoma sviluppatrice di un software gestionale orizzontale, destinato all’industria a 360°, che però è stato presentato in occasione della scorsa edizione di Fiera LAMIERA, a Milano, verticalizzato su quella che può essere la tipica carpenteria o azienda dedita alla lavorazione della lamiera. La partnership con Libellula ha ovviamente favorito e agevolato questa specializzazione che però, ripeto, non vuole essere la sola destinazione del nostro prodotto che può essere cucito addosso a qualsiasi flusso produttivo”.
Sequar è dunque un software ERP (Enterprise Resource Planning) di nuova generazione che consente di sincronizzare tutti gli aspetti di un’attività attraverso la condivisione in tempo reale dei dati interni. Ciò innalza immediatamente il livello di efficacia della struttura, migliorando le prestazioni di persone e dipartimenti, riducendo sensibilmente i costi e, infine, incrementando significativamente produttività e redditività. Ogni soluzione Sequar è personalizzata in base a ogni singola realtà, piccola o grande che sia e snellisce le procedure interne e il dialogo interfunzionale: tutta l’organizzazione utilizzerà lo stesso software, la medesima interfaccia e le stesse informazioni, garantendone certezza e univocità nella gestione di tutte le principali funzioni come acquisti, magazzino, produzione, vendite e amministrazione del personale grazie a numerose app di sistema disponibili.

Personalizzarlo secondo le specifiche esigenze
Sequar ha fatto il suo debutto in occasione di LAMIERA ma, come visto, non nasce per seguire in modo specifico questo il filone tecnologico. “L’obiettivo è la General Industry – spiega per l’appunto Rossana Cammardella – poiché vogliamo coprire le esigenze a 360° di ogni azienda manifatturiera, dalla gestione delle risorse umane, per proseguire con il classico CRM per la gestione dei contratti e dei contatti, fino ad arrivare alla fase di produzione. Per questa ragione, l’approccio può essere differente a seconda delle specifiche esigenze e customizzato in modo mirato sul business di ogni potenziale cliente”.
Sequar è, infatti, pensato per essere user friendly, flessibile e customizzabile: ogni utente può adattarlo alle proprie necessità creando elaborazioni ad-hoc, report e tabelle. Accanto ai normali pacchetti applicativi, Sequar offre anche una serie di funzionalità aggiuntive come dashboard, messaggeria interna, filtri, calendari che lo candidano a essere uno strumento quotidiano indispensabile per l’attività aziendale. Questo ERP mette a disposizione uno spazio di archiviazione virtuale in cui è possibile entrare in qualsiasi momento da pc o dispositivi mobili (tablet, smartphone) utilizzando semplicemente una connessione a Internet, senza necessità di costosi hardware dedicati.
Dal punto di vista funzionale, Sequar offre un’integrazione e un’interazione ideale tra le varie funzioni aziendali per avere, in ogni momento, una visione completa e aggiornata sull’andamento e le performance della struttura sotto differenti prospettive di analisi ma che fanno riferimento a un’unica base di dati, certi e sempre aggiornati. Sequar ha infatti una singola fonte di dati per tutti gli utenti, con un’unica interfaccia per caricare, scaricare, consultare ed elaborarli. Questo consente una netta riduzione degli errori umani, una maggiore affidabilità delle informazioni e una loro circolazione più veloce e tempestiva.

Un software di controllo del dato completo e integrato
“Il nostro software è totalmente in Cloud” spiega ancora Rossana Cammardella. “Quello che noi vogliamo dare è un software di controllo del dato e dell’informazione all’interno dell’azienda automatico e questo è possibile solo sfruttando la tecnologia cloud che è ormai parte integrante del nostro quotidiano; la usiamo tutti i giorni con gli smartphone che sono ormai, purtroppo o per fortuna, il prolungamento del nostro braccio. Abbiamo quindi legato il nostro software al cloud con tutti i vantaggi che ciò comporta in termini di accessibilità a 360° e di disponibilità h 24, sette giorni su sette. Inoltre, in questo modo, azzeriamo gli investimenti in termini di hardware, come pc o server dedicati. Eliminiamo anche i costi operativi correlati come costi di alimentazione, climatizzazione e amministrazione. Non ci sono più costi di questo tipo poiché quello che forniamo al cliente sono una username e una password di accesso. Attraverso una semplice e intuitiva interfaccia, si accede immediatamente a software, applicazioni e servizi, senza la necessità di installazione sul proprio dispositivo. In pochi istanti si è nel mondo Sequar.
Grazie all’archiviazione in cloud, tutti i file legati all’ERP sono sincronizzati in un unico ambiente virtuale, con la sicurezza di conservazione e protezione ai massimi standard oggi possibili. Tutti gli aggiornamenti dell’infrastruttura IT e la manutenzione interna non sono più necessari perché gestiti direttamente da Sequar”.

È tutto sotto controllo, in qualsiasi momento
Poter consultare i dati 24 ore su 24, da qualsiasi dispositivo, fisso o mobile è sicuramente un aspetto interessante. In ogni momento è quindi possibile controllare l’intero ciclo di vendita, inclusa l’acquisizione degli ordini, la loro pianificazione fino alla loro spedizione e fatturazione. In questo modo si ha traccia di ogni ordine d’acquisto, dal preventivo fino al ricevimento dei materiali in parte o completo, includendo anche spedizioni, prezzi degli articoli acquistati e termini di pagamento. Si gestisce il flusso delle fatture sia di vendita sia di acquisti, garantendo una visione completa e in tempo reale della situazione produttiva. È ovviamente possibile seguire tutti i flussi principali del reparto produzione, come pianificazione, programmazione lavorazioni, calcolo dei costi, monitoraggio dell’uso dei macchinari. Si può gestire e controllare tutti i passaggi relativi al conto lavoro esterno e interno, come l’emissione e la ricezione degli ordini e dei DDT, lo scarico e carico del magazzino. Ma non solo. Sequar rileva facilmente e velocemente i consuntivi delle lavorazioni svolte con relativi tempi per calcolarne con accuratezza la redditività. Rileva inoltre le giacenze a magazzino, ai livelli attuali o a una data precedente, automatizzando le operazioni in entrata, in uscita e di stoccaggio.
“Per il mondo della lavorazione lamiera e per la parte di gestione delle informazioni provenienti dalle macchine di taglio presenti in officina abbiamo creato, grazie alla partnership con Libellula, un’interfaccia di comunicazione con LibellulaCUT, ovvero il CAM di programmazione delle macchine, attraverso la quale ritornano indietro dall’officina tutte le informazioni legate alle lavorazioni in produzione. C’è proprio un protocollo di comunicazione che abbiamo messo a punto che può essere ovviamente utilizzato con qualsiasi CAM del cliente; noi siamo partiti da quello di Libellula per ovvie ragioni. Ci tengo però a sottolineare la nostra indipendenza da Libellula con cui c’è, e ci sarà sempre, la partnership da cui siamo partiti, che però non è assolutamente vincolante. In passato, con Libellula siamo riusciti a creare un tool di sincronizzazione che permettesse la comunicazione diretta con la macchina mentre con Sequar vogliamo dare uno strumento completo che faccia tutto in automatico, dal gestionale fino alla comunicazione con le macchine” conclude Rossana Cammardella.