Un perfetto coordinamento di eccellenze

Durante l’edizione 2019 dell’Open House DMG MORI Italia è stato presentato in anteprima il nuovo ADDITIVE TECHNOLOGY CENTER, un innovativo Centro Tecnologico nato dalla sinergia tra le aziende DMG MORI, GFM ed ITEMA, che verrà inaugurato ufficialmente a fine settembre.

di Alberto Marelli

GILDEMEISTER Italiana, centro d’eccellenza dedicato alla tornitura di produzione di Brembate di Sopra (BG), ha ospitato dal 15 al 18 maggio 2019 l’Open House DMG MORI Italia.
Nella nuova area espositiva dello stabilimento del Gruppo, DMG MORI ha accolto i clienti mostrando le innovazioni della sua ampia gamma di macchine utensili. Sono state inoltre presentate le ultime tendenze e innovazioni orientate al futuro nel campo della digitalizzazione e dei relativi prodotti per la produzione e l’assistenza.

Integrare la tecnologia Additive nel processo produttivo
Molteplici sono stati gli appuntamenti organizzati nell’ambito di questo evento che hanno reso l’esposizione ancora più completa e interessante per il pubblico di settore “e non”: corsi di formazione e approfondimenti dedicati alle innovazioni tecnologiche, tra cui corsi di programmazione CAM di tornitura e fresatura e seminari sull’Additive Manufacturing.
Giovedì 16 maggio DMG MORI Italia ha ospitato inoltre la presentazione dell’ADDITIVE TECHNOLOGY CENTER, un innovativo centro tecnologico che verrà inaugurato a Nembro (BG), il prossimo 27 settembre.
Com’è noto, la produzione additiva apre possibilità di design e progettazione completamente nuove. Molte aziende hanno già riconosciuto il potenziale di questa tecnologia, ma spesso manca il know-how necessario all’implementazione.
Da qui nasce la collaborazione tra DMG MORI, GFM ed ITEMA volta ad integrare la tecnologia Additive nel processo produttivo e ottimizzare la catena di valore, grazie all’esperienza e alle sinergie acquisite a fianco di realtà eccellenti nei settori aerospace, energia, automotive, medicale e meccano-tessile.
L’ADDITIVE TECHNOLOGY CENTER, ATC in breve, nasce con l’obiettivo di potenziare la conoscenza e l’utilizzo della tecnologia Additive Manufacturing e fornisce il necessario contributo tecnologico per l’ideazione di soluzioni avanzate, che permettono alle aziende presenti sul territorio italiano di essere competitive e crescere sul mercato internazionale.
“Il valore aggiunto più prezioso di ATC è la consulenza che fornisce nella realizzazione di analisi di fattibilità per lo sviluppo sperimentale di prototipi e processi e l’analisi pre-competitiva di componentistica prodotta mediante la tecnologia Additive Manufacturing”, ha dichiarato Francesco Stortiero, Direttore Tecnico di ATC. “Il Centro rappresenta il perfetto coordinamento di eccellenze mirato ad offrire alle aziende, interessate ad integrare la produzione additiva nelle proprie strutture, un servizio completo: dallo studio di fattibilità, con l’esecuzione di piccole serie per la validazione dei processi e nuovi prodotti, alla creazione di percorsi formativi ad hoc”.

Fornitore completo full-line nella produzione additiva
Con il connubio di sinterizzazione laser con riporto di materiale e lavorazione con asportazione di truciolo su un’unica macchina, DMG MORI riscuote notevoli successi sul mercato già da quattro anni grazie ai modelli della serie LASERTEC 3D hybrid. Oltre allo sviluppo e all’espansione della catena di processi digitali, DMG MORI si è evoluto sino a diventare fornitore completo full-line nella produzione additiva. Mentre la LASERTEC 65 3D esegue la pura sinterizzazione laser, fungendo da complemento a un parco macchine preesistente composto da centri di lavoro, la LASERTEC 30 SLM di seconda generazione, vestita del nuovo stealth design, amplia il portafoglio d’offerta, aggiungendo il processo con letto di polvere mediante fusione laser selettiva. DMG MORI ha recentemente ampliato la gamma di prodotto in questo comparto con il lancio della LASERTEC 12 SLM ad alta precisione. Grazie all’intelligente connubio delle tecnologie di produzione additiva con le macchine CNC convenzionali, il gruppo tedesco realizza quattro catene di processo personalizzate e orientate alle esigenze della clientela.
“DMG MORI crede fortemente nello sviluppo di questa tecnologia nell’ambito delle lavorazioni meccaniche del futuro. Pertanto, si è messa in gioco in prima persona per condividere il proprio know-how ed esperienza con aziende d’eccellenza del settore, con le quali porsi come punto di riferimento nel mercato italiano”, ha spiegato Ugo Ghilardi, Divisional Board Member Sales & Service EMEA – DMG MORI Management GmbH.
Oltre al servizio di consulenza congiunto offerto dall’ATC, per DMG MORI è molto importante anche la funzione di formazione che l’ATC offre per gli operatori e tecnici specializzati del domani. “Proponendo sul mercato soluzioni tecnologiche complesse e all’avanguardia, disponiamo di conoscenze avanzate e risorse qualificate che intendiamo condividere con il sistema educativo e formativo della futura forza lavoro del Paese, al fine di consentirne una continua preparazione di alto livello e garantirne la competitività su scala internazionale nel breve, medio e lungo termine”, ha continuato Ghilardi.

Specializzata nella produzione di componenti meccanici di precisione
GFM è una solida realtà industriale specializzata nella progettazione, produzione, lavorazione e assemblaggio di componenti meccanici di precisione, in particolare nel settore energia e più di recente nel comparto aerospace.
GFM si presenta come una realtà consolidata, con oltre quarant’anni di esperienza e due sedi sul territorio bergamasco (a Nembro e a Mapello), dedita al controllo di prodotto e processo secondo gli standard ISO 9001 e EN9100, certificazione specifica per il settore aerospace.
La nuova sede di Nembro, di circa 4.500 m2, racchiude il cuore tecnico-produttivo e di sviluppo progettuale della GFM, unitamente al reparto di produzione meccanica.
“L’area produttiva si divide in un’attrezzeria concepita per la prototipazione e la costruzione di attrezzature speciali; un’ampia area dedicata ai macchinari di ultima generazione, tra i quali vantiamo centri di tornitura/fresatura a 3, 4 e 5 assi con sistemi di pallettizzazione; e infine un’area per l’innovazione dove si sperimentano le nuove tecnologie”, ha sottolineato Manuel Cortinovis, Amministratore Delegato di GFM.
In particolare, nell’area produttiva di GFM ha sede l’ADDITIVE TECHNOLOGY CENTER. “GFM ha promosso negli anni la nascita di questo Centro Tecnologico, spinta dalla volontà di intraprendere un percorso di crescita a fianco di realtà di eccellenza e con l’obiettivo di supportare i nostri clienti durante gli studi di fattibilità e validazione dei processi, oltre a creare dei percorsi formativi ad hoc per incrementare la diffusione di queste tecnologie nell’ambito manifatturiero”, ha affermato Cortinovis. “GFM crede fortemente nel valore della collaborazione e nella necessità di acquisire le competenze necessarie allo sfruttamento di queste nuove tecnologie, pertanto ha investito negli ultimi anni in risorse e strutture che potessero consentire lo sviluppo del Centro all’interno della nostra area produttiva”.

Ricerca e sviluppo ai vertici del settore
ITEMA è invece un marchio storico dell’industria meccano-tessile italiana. Con sede a Bergamo, in Val Seriana, storica culla del tessile del nostro Paese, l’azienda è l’unico produttore al mondo a fornire le tre migliori tecnologie di inserzione della trama senza navetta: pinza, aria e proiettile.
Fiore all’occhiello di ITEMA sono i suoi due dipartimenti di Ricerca, di cui uno, ITEMA Lab, interamente dedicato allo sviluppo del “telaio del futuro”. In questo risiede il valore aggiunto dell’azienda: la continua ricerca per rispondere ai bisogni dei tessitori più esigenti di tutto il mondo, fornendo al mercato telai innovativi in grado di garantire qualità, affidabilità, alte prestazioni e innovazione tecnologica.
Con ATC, ITEMA conferma la sua mission di Gruppo che crede nello scambio di idee e nella fertile contaminazione tra centri di innovazione come la chiave per essere competitivi e crescere sul mercato. “Grazie ad ATC, un vero e proprio concentrato di talento e progettazione avanguardistica, ITEMA potrà garantire lo sviluppo di soluzioni avanzate e mai viste prima d’ora non solo per le nostre macchine, ma per tutte le realtà che decideranno di rivolgersi a questo Centro di eccellenza”, ha spiegato Carlo Rogora, Amministratore Delegato ITEMA Group.
Appuntamento quindi per il 27 settembre, per l’inaugurazione ufficiale dell’ADDITIVE TECHNOLOGY CENTER.