Ridotti del 50% i costi di sviluppo prodotto

Lonati, azienda italiana specializzata nella produzione di macchinari per l’industria della calzetteria, ha scelto le soluzioni di additive manufacturing di 3D Systems per ridefinire il proprio workflow produttivo.

di Adriano Moroni

Lonati, azienda con sede a Brescia, è un produttore globale di macchinari per l’industria della calzetteria con oltre 70 anni di esperienza. Costantemente alla ricerca di modalità per migliorare i propri processi al fine di fornire prodotti affidabili e di alta qualità, produce 8.000 macchine all’anno per 60 paesi. Il macchinario realizzato da Lonati richiede parti estremamente precise con pareti molto sottili capaci di funzionare a velocità elevate. L’azienda si è quindi avvalsa della stampa 3D per consentire la produzione di componenti di alta qualità, precisi e sicuri per i propri macchinari.
Grazie alla potenza delle stampanti 3D ProX® SLS 6100 e Figure 4® Standalone di 3D Systems, all’ampio portfolio di materiali e alla competenza in ambito applicativo, Lonati è stata in grado di accelerare l’innovazione, migliorare il time to market e ridurre del 50% i costi di sviluppo prodotto. “Lavoriamo in un mercato globale altamente competitivo”, dichiara Marco Gavazzi, Senior R&D Designer di Lonati. “Per confermare la nostra posizione in qualità di leader di settore, siamo costantemente alla ricerca di nuovi modi per fornire i migliori prodotti possibili. I macchinari che produciamo sono sottoposti a pressioni pneumatiche elevate e abbiamo bisogno di produrre pezzi con i più alti standard di proprietà meccaniche per resistere a queste sollecitazioni. Dopo numerosi test su prodotti simili, abbiamo registrato i migliori risultati utilizzando le soluzioni di 3D Systems”.

Resistenza alla trazione due volte superiore
Lonati utilizza ProX SLS 6100 di 3D Systems per la prototipazione e la produzione di maschere e attrezzature. Le parti finali per l’assemblaggio vengono stampate attraverso una combinazione di ProX SLS 6100 e Figure 4 Standalone utilizzando sia DuraForm® ProX AF+ sia Figure 4 TOUGH-GRY 10. Confrontati con altri materiali attualmente disponibili, Lonati ha riscontrato che i materiali di 3D Systems hanno una resistenza alla trazione due volte superiore, fondamentale per la durata in ambienti soggetti a forti sollecitazioni.
“Grazie all’inserimento delle soluzioni di 3D Systems nel nostro ciclo di sviluppo prodotto, stiamo ottenendo un’efficienza straordinaria”, dichiara Michele Faini, Designer di Lonati. “Inizialmente abbiamo acquistato una stampante 3D per produrre un componente per i nostri macchinari. Tuttavia, grazie ai risultati ottenuti, non solo abbiamo optato per altri stampanti e materiali, ma stiamo anche realizzando un numero maggiore di parti e assiemi. Siamo lieti di avere come partner 3D Systems e 3DZ, capaci di fornire competenze applicative e supporto senza pari”.
“Lonati è un innovatore leader nel proprio settore”, afferma Matteo Marcellini, Channel Manager di 3D Systems. “Il modo in cui le tecnologie additive sono state inserite nel flusso di produzione dell’azienda e i risultati ottenuti forniscono una prova convincente che la tecnologia di stampa 3D è in grado di soddisfare elevati standard di qualità con una maggiore efficienza, il tutto a un costo ridotto. Sono felice dalla nostra collaborazione e di contribuire all’estensione del ruolo dell’AM nel business di Lonati”.
“Sono entusiasta della partnership con 3D Systems e della nostra collaborazione con Lonati che ci ha permesso di progettare la giusta soluzione per soddisfare le esigenze applicative dell’azienda”, aggiunge Ivan Zannol, Country Manager di 3DZ. “Vedere i progressi che il team di R&S di Lonati compie ogni settimana è davvero stimolante”.