Il fascio laser è adattabile in base all’applicazione

SPI Lasers lancia variMODE, una funzione opzionale che consente agli utilizzatori di modificare le caratteristiche di emissione del fascio laser in uscita dalla fibra in funzione della specifica applicazione. Due le modalità attualmente disponibili.

di Federico Distante

L’azienda inglese SPI Lasers, che progetta e produce laser a fibra per un’ampia gamma di settori industriali, ha annunciato il lancio di variMODE, una funzione per la conversione del fascio laser emesso ora disponibile su richiesta per tutti i laser a fibra CW ad alta potenza, a partire da 3 fino a 10 kW. variMODE permette agli utenti di personalizzare il loro sistema laser a fibra, ottimizzando le caratteristiche di emissione del raggio (fra cui la dimensione del punto focale e il profilo del fascio) a seconda dell’applicazione specifica per cui viene utilizzato, che si tratti di taglio, di saldatura o di foratura. variMODE modifica dunque le modalità spaziali nella fibra di emissione affinché l’uscita del fascio laser sia concentrata nel nucleo centrale della fibra stessa, eliminando così il bisogno di componenti ottici aggiuntivi complessi e costosi e garantendo sempre il massimo della potenza indipendentemente dalla modalità scelta.

I migliori valori BPP per ogni processo produttivo
Le due modalità attualmente disponibili sono state selezionate con cura per potersi adattare a una vasta gamma di applicazioni per la lavorazione dei materiali: Una modalità a basso BPP (Beam Parameter Product) ottima per il taglio veloce di metalli sottili, soprattutto se lucidi e altamente riflettenti, ma anche per la foratura ad alta velocità e qualitativamente elevata di lamiere molto spesse. Una modalità ad alto BPP, perfetta per garantire un taglio dei bordi netto, preciso e a buone velocità su lamiere molto spesse, soprattutto se in acciaio dolce.
Avere a disposizione entrambe le modalità significa non essere più costretti a scendere a compromessi in termini di qualità dei raggi laser durante la configurazione del sistema. Il tempo di conversione necessario per passare dalla modalità a basso BPP a quella ad alto BPP è di circa 30ms, un procedimento abbastanza veloce da permettere di passare facilmente da un’applicazione all’altra.
Mark Richmond, product manager della divisione laser CW ad alta potenza, ha affermato: “variMODE permetterà ai nostri clienti di modificare velocemente la qualità dei loro fasci laser, selezionando i migliori valori BPP per ogni processo produttivo e consentendo agli utenti di lavorare nella maniera più efficiente ed economica possibile. Come SPI Lasers ci impegniamo a fornire sempre ai nostri clienti una gamma di prodotti di altissima qualità e di massimo valore, e variMODE non è che un ulteriore esempio perfetto di questa nostra filosofia.