La forma dell’utensile non è più un problema

Se in passato gli utensili ad alto avanzamento potevano essere utilizzati solo per sgrossature o semifiniture, con WorkNC 2019 di WorkNC questi vincoli non esistono più. Con la nuova release del software è possibile dunque dimezzare i tempi di finitura, raddoppiando la produttività.

di L.A.

è disponibile la release 2019 di WorkNC, suite dedicata alla lavorazione degli stampi proposta da Taglio. Grazie alla tecnologia Advanced Toolform, il software permette di eliminare i precedenti vincoli causati dalle forme degli utensili, riducendo così i tempi di lavorazione.
I numerosi test effettuati prima del rilascio ufficiale del software hanno evidenziato i vantaggi registrati da questa versione, che variano dal 47 fino al 74%, a seconda delle specifiche dei singoli utensili e delle forme dei pezzi. Se in passato gli utensili ad alto avanzamento potevano essere utilizzati solo per sgrossature o semifiniture, adesso questi vincoli non esistono più: con WorkNC è possibile dunque dimezzare i tempi di finitura, raddoppiando la produttività. Tra le numerose novità presenti in WorkNC 2019 segnaliamo la Finitura Parallela. Tramite l’utilizzo della tecnologia Advanced Toolform permette di impiegare forme standard o il profilo reale dell’utensile su superfici complesse, anche nel caso di sovrametalli negativi. La nuova strategia di lavorazione permette di definire gli angoli su cui il percorso verrà calcolato per adattarsi alle specifiche degli utensili “di forma” e sfruttarne le potenzialità e i benefici. Un’altra importante miglioria di WorkNC 2019 è l’integrazione rafforzata con WorkPLAN, soluzione ERP dedicata al settore stampi. WorkNC è una parte essenziale del processo del flusso di lavoro di uno stampista e può essere facilmente integrata nell’intero sistema produttivo.
Nei prossimi paragrafi, esamineremo comunque nello specifico tutte le novità protagoniste della release 2019 di WorkNC.

Usare forme standard o il profilo reale dell’utensile
Nella Finitura Parallela, una delle novità introdotte nella release 2019 è la possibilità di impostare la strategia per livelli in Z Step utilizzando la tecnologia Advanced Toolform che permette di usare forme standard o il profilo reale dell’utensile. La distribuzione dei punti è utile per migliorare la qualità della finitura e per ridurre gli effetti estetici di faccettizzazione delle superfici. Nella Sgrossatura, con la funzione di Ripresa Globale, in aggiunta al tradizionale Sovrametallo è possibile definire il Sovrametallo inferiore. Nella ripresa in Contornitura, grazie all’opzione Z-step Variabile, è possibile invece definire uno o più livelli da lavorare nell’asse Z. Con la nuova release, adesso anche nella lavorazione Portastampi Sgrossatura Piani è possibile usare l’opzione Usa modello di Sgrossatura. Nella funzione di Lavorazione scariche, è stata integrata la possibilità di inserire un raggio minimo d’attacco per attacchi e disimpegni. Il Raggio minimo permette di assicurare la generazione di un arco all’inizio e alla fine della passata, funzione particolarmente utile per il corretto funzionamento dell’opzione della compensazione utensile. Novità anche nella funzione di Sgrossatura Waveform dove è stata aggiunta la funzionalità di gestione dell’altezza delle creste. Con questo parametro è possibile evitare di lasciare troppo materiale grezzo, che in alcune condizioni può danneggiare l’utensile.

Una compensazione utensile attivabile o disattivabile durante le lavorazioni
In WorkNC 2019 è possibile impostare un valore di Z-Step negativo, che permette di lavorare dal basso verso l’alto (tale funzione è denominata Tangente alla Curva). Ancora novità questa volta nell’ambito della Foratura Manuale, dove l’operazione di Maschiatura in Contornitura permette di aggiungere passate laterali. Con questa funzione è possibile realizzare operazioni di maschiatura con utensili multi taglienti. La nuova versione del software comprende anche la funzione Compensazione Utensile, attivabile o disattivabile direttamente dalla lavorazione di Tangente alla curva, Ripresa delle curve e Lavorazione smussi. Nell’ambito della filettatura, attivando l’opzione Fresatura Filetti è possibile applicare l’attacco laterale ad elica. Questo tipo di attacco consente di utilizzare utensili particolari che consentono di fresare filetti senza la necessità di realizzare fori di preparazione. Da segnalare anche la disponibilità, nella finestra di Postprocessor, dell’opzione Forza disimpegni al piano di retrazione Z
per i Cicli di foratura che permette di calcolare, in caso di forature inclinate, il movimento di retrazione verso la Z+ del Contesto macchina, al pari delle lavorazioni tradizionali.

Più efficienza nel lancio di nuovi calcoli
In WorkNC 2019 è possibile aggiungere l’opzione per l’ID lavoro durante la creazione della Zona di lavoro. Questo numero può essere il riferimento cliente, ordine, ecc. Alcune migliorie sono state introdotte nella gestione del calcolo dei percorsi. Più precisamente, il parametro Ritardo (in secondi) dopo l’inizio di un nuovo calcolo per rilevare la memoria disponibile permette di avere più efficienza nel lancio di nuovi calcoli. La nuova release del software prevede anche una procedura di tassellazione per il CAD e il CAM che impiega processi differenti. Può succedere che le superfici attivate in una Zona di lavoro appaiano correttamente attivate ma in realtà non esistano per i calcoli dei percorsi. Un’utilità di diagnostica consente di essere sempre informati in caso di problemi. Infine, in caso di macchina utensile con assi rotativi incrementali, è possibile usare la funzione di Orientamento utensile per verificare l’orientamento corretto sulle superfici selezionate. Ciò permette di risparmiare tempo e rilevare problemi prima di avviare i calcoli e i postprocessor.