Per una qualità di fresatura impeccabile

La software house tedesca Tebis ha reso disponibile la 4.0 R7, l’ultima versione del suo software CAD/CAM. Nell’articolo, una panoramica delle principali novità che caratterizzano la nuova release.

di A.M.

Tebis ha da poco lanciato l’ultima versione del suo software CAD/CAM. La 4.0 R7 ha introdotto nuove funzioni e tra gli highlights figurano nuovi sviluppi nell’area della fresatura a 5 assi continui, l’ulteriore miglioramento della qualità delle superfici e una maggiore facilità di utilizzo per l’utente. Helmut Vergin, Product Manager di Tebis AG a Martinsried e Responsabile di tutta l’area CAM e dei processi di automazione, commenta: “Abbiamo continue riprove da parte dei clienti che oggi, in materia di stabilità e qualità delle superfici, non siamo secondi a nessuno. Con la Release 7 abbiamo alzato ancora l’asticella e ottimizzato ulteriormente la precisione CNC del nostro software. Questo significa che, anche di fronte a requisiti sempre più stringenti, il cliente può avere la certezza che i risultati dalle sue operazioni di fresatura saranno sempre impeccabili”.
Entriamo ora più nei dettagli delle principali novità che caratterizzano la Release 7.

Smussatura a 5 assi
Una nuova funzione CAM permette di eseguire la rottura a 5 assi degli spigoli a più assi degli spigoli vivi. Perfettamente integrata con la funzione di preparazione CAD corrispondente, la nuova funzionalità riconosce in modo automatico tutti gli spigoli vivi del pezzo e permette, all’occorrenza, di escludere i fori che dovranno essere svasati. Per la preparazione ottimale della semplice sbavatura con i template CNC, il software predispone in modo strutturato le superfici degli spigoli riconosciuti, selezionandole automaticamente. Grazie all’integrazione di funzioni automatiche per la determinazione della direzione di lavoro e la prevenzione delle collisioni con gambo e mandrino, i percorsi utensile per la smussatura possono essere creati velocemente in modo ottimale.
La nuova funzione CAM può essere impiegata sia con le frese sferiche che con quelle coniche.

Pianificazione del lavoro e automazione CNC
Una nuova opzione di riordinamento consente di migliorare ulteriormente la qualità delle superfici. I percorsi possono essere ordinati dall’interno verso l’esterno o dall’esterno all’interno, in modo da adattare le lavorazioni parallele agli assi alle esigenze concrete dell’applicazione. La Release 7 offre una funzione di analisi “intelligente” che mostra il materiale residuo sulla base dei percorsi utensile, in forma di ombreggiature colorate, ed è accompagnata da una nuova funzionalità di misura interattiva. La possibilità di accedere al risultato dell’analisi già nel job manager permette di preparare in modo veloce e completo anche i pezzi più complessi e rende ancora più semplice la programmazione CNC. La Release 7 offre inoltre una maggiore flessibilità nella creazione delle feature che vengono memorizzate in modo parametrico. In particolare, è possibile impostare già nella gestione delle feature diverse caratteristiche per le superfici dei fianchi e del fondo, ad esempio le operazioni di sgrossatura o finitura. Il riconoscimento automatico dei fori è stato ulteriormente ottimizzato: è possibile definire diametri minimi e stabilire in modo mirato quali fori si desidera impostare come feature di lavorazione.

Rifilatura standard e taglio laser
La release 7 offre diversi comandi ingegnosi per rendere ancora più veloce la lavorazione CNC nelle operazioni di rifilatura standard e taglio laser. Ad esempio, vengono impiegate connessioni in rapido circolari che, rispetto al procedimento tradizionale, richiedono
un numero sensibilmente inferiore di
punti CNC. Nel passaggio dalla lavorazione in rapido all’avanzamento è inoltre possibile impostare un valore diverso per la feed di discesa, che consente di adattare i programmi CNC con grande flessibilità alle condizioni di lavorazione.

Sotto i riflettori: la tecnologia
Nella nuova release, la libreria utensili offre una funzione migliorata di assegnazione automatica dei nomi che rende sensibilmente più semplice la gestione degli utensili.
Ad esempio, ora è possibile specificare il tipo di filettatura, il numero di taglienti, le lunghezze libere e la profondità di taglio dell’utensile completo. I cicli per la misurazione degli utensili con geometrie di taglio complesse vengono richiamati automaticamente nella Release 7, eliminando così la necessità di apportare lunghe e laboriose modifiche manuali a posteriori.

Progettazione e comodità
L’intersezione con il solido esatto è diventata nettamente più semplice: è sufficiente specificare inizialmente un angolo di separazione per creare la spoglia del profilo di contornitura per lame di trancia e formatura. Ancora più comoda è la possibilità di ripristinare in modo semplice e veloce la configurazione personalizzata dell’interfaccia utente impostata in una release precedente: le toolbar, gli ambienti di lavoro e altre impostazioni personalizzate possono essere recuperate con la semplice pressione di un tasto. L’interfaccia STEP migliorata e la possibilità di stampare direttamente il contenuto dello schermo completano le funzioni di Tebis Versione 4.1 Release 7.