Per portare sul mercato nuovi materiali FDM

Stratasys ha definito un programma di partnership per materiali autorizzati, progettato per ampliare la gamma di polimeri ad alte prestazioni disponibili per le aziende che si avvalgono del processo di modellazione a deposizione fusa di Stratasys che utilizza la FDM Technology™ nelle applicazioni di stampa 3D. Come passaggio iniziale, la società Solvay è stata scelta per lanciare il programma e offrire nuovi polimeri per la stampante 3D F900™ di Stratasys.
Da oltre due decenni, Stratasys aiuta i clienti a progettare parti stampate in 3D resistenti e altamente ripetibili per ambienti ad alte prestazioni sfruttando i suoi materiali avanzati, tra cui FDM® Nylon 12CF, FDM® TPU 92A e il materiale basato su PEKK, Antero™ 800NA. Con il programma per i partner di materiali autorizzati, Solvay avrà accesso a strumenti esclusivi e all’esperienza di Stratasys per sviluppare materiali in linea con gli standard di qualità e prestazioni dell’azienda. I partner condivideranno una roadmap dei materiali autorizzati per guidare la scelta di Solvay e lo sviluppo di materiali per le stampanti FDM Stratasys.

Forni elettrici
Fornitalia propone i forni elettrici della serie FE, indicati per essere impiegati nei più svariati settori applicativi del trattamento termico. L’esecuzione della camera riscaldante, il sistema di isolamento, la potenza specifica, il sistema di controllo automatico della temperatura sono i parametri di adattamento alla richiesta particolare. La camera utile è riscaldata su quattro lati. I resistori laterali e quelli della volta sono radianti, mentre il resistore del fondo è schermato. I resistori sono costruiti in lega Kantal AF e sono opportunamente divisi e collegati elettricamente per ottenere un carico trifase equilibrato.

Soluzioni per il sollevamento
RCM Italiana propone la serie di golfari per punti di ancoraggio di alte prestazioni grado 80-100. La scelta delle materie prime impiegate per la realizzazione dei prodotti CARTEC è selezionata all’origine da severe certificazioni che ne attestano la qualità. Tutti i componenti di sicurezza destinati ad operazioni di sollevamento racchiudono all’interno delle loro marcature codici identificativi che consentono in ogni momento, anche dopo la loro messa in opera, di risalire a tutto il ciclo produttivo del singolo accessorio.