Un confronto sul mercato degli stampi

“Performance Open House 2019” è l’evento organizzato a settembre da 3D Studio Engineering e Bonomi Acciai, dedicato espressamente al mondo degli stampi. Le due aziende bresciane si pongono come partner dei propri clienti, non limitandosi ad un rapporto commerciale fine a se stesso.

di Alberto Marelli

3D Studio Engineering e Bonomi Acciai hanno organizzato lo scorso 14 settembre il “Performance Open House 2019”, tenutosi presso la sede di 3D Studio Engineering a Villa Carcina (BS).
L’evento, che ha visto la partecipazione di aziende quali Promac, ECOTRE Valente, FB Tecno e CBS Technology/KSS Engineering, ha avuto come obiettivo principale il confronto tra professionisti del settore stampi, al fine di fornire una visione completa delle nuove soluzioni disponibili per il settore. All’Open House hanno preso parte anche la professoressa Annalisa Pola e il professor Marcello Gelfi dell’Università di Brescia.
“Ogni anno la nostra volontà è quella di fornire ai nostri ospiti un’esperienza positiva di confronto, proponendo sempre argomentazioni nuove e aggiornamenti in linea (in anticipo) ai progressi del mercato degli stampi”, ha affermato Gianluigi Cattalini, titolare di 3D Studio Engineering.
Un interessante programma di presentazioni
L’Open House è stata strutturata in quattro aree tecniche: “Area Conversazioni”, “Performance Area”, “Area Produttiva” ed “Info Web”.
Durante l’evento è stato quindi possibile partecipare a una serie di presentazioni tenute da aziende che operano in diversi campi nel mondo dello stampaggio: plastica, pressocolata-bassa pressione e stampaggio dell’ottone. Nella sezione dedicata allo stampaggio plastica, Bonomi Acciai ha presentato e analizzato in chiave tecnica il proprio acciaio BA-Corroplast, elencandone caratteristiche, campi di applicazione e mettendolo a confronto con il suo antagonista: l’acciaio 1.2085.
Successivamente 3D Studio Engineering ne ha analizzato la lavorabilità, mettendo a confronto le differenze emerse dalla lavorazione dei due tipi di materiale. Infine ECOTRE Valente ha presentato la virtualizzazione dell’asportazione truciolo grazie al software Deform.
Nella sessione rivolta alla pressocolata-bassa pressione, Bonomi Acciai ha analizzato in chiave tecnica il proprio acciaio Thermodur® E40K Superclean, elencandone caratteristiche e campi di applicazione.
3D Studio Engineering ne ha analizzato la lavorabilità mostrando esempi di lavorazione, mettendo in risalto i propri utensili Ultra-Performance e il metodo corretto di utilizzo, con particolare attenzione rivolta ai parametri utilizzati e all’innovativo metodo di refrigerazione ed evacuazione truciolo IVC-Inner Vortex Cooler, creato, testato e infine brevettato dalla 3D Studio Engineering. Le aziende ECOTRE Valente e FB Tecno hanno poi chiuso la sessione mattutina con lo studio riguardante l’impiego di materiali innovativi nei processi di fonderia, con il supporto della simulazione ProCast. Nel pomeriggio si è tenuta la sessione dedicata allo stampaggio dell’ottone: ECOTRE Valente ha mostrato come scegliere l’acciaio Bonomi Acciai più idoneo per lo stampaggio dell’ottone, in base ai carichi termici mostrati nella simulazione Deform.
Al termine di ogni argomentazione i relatori sono rimasti a disposizione per un confronto tecnico, che è stata la vera forza di questa esperienza. “L’obiettivo finale è di accrescere il proprio bagaglio tecnico attraverso lo scambio di esperienze”, ha sottolineato Cattalini.

Prove di lavorazione
Per garantire un supporto tecnico di alto livello, 3D Studio Engineering ha creato all’interno dell’azienda un’area tecnico-dimostrativa. “The Performance Area” è attrezzata con quattro macchine utensili ad alta velocità: tre centri a 5 assi in continuo e un centro a 3 assi.
Software CAD/CAM di ultima generazione permettono inoltre ai tecnici di progettare percorsi ed eseguire test con nuovi utensili. “The Performance Area” non nasce solo per apportare studi, valutare nuove geometrie e “risolvere i problemi” che si possono incontrare nella costruzione dello stampo, ma è uno spazio dove vengono ricevuti i clienti, un’area dove viene data la possibilità di osservare cosa i prodotti Ultra-Performance, uniti al metodo di lavoro 3D Studio Engineering, sono in grado di fare.
Durante il Performance Open House 2019 i numerosi visitatori hanno potuto assistere dal vivo a quattro prove di lavorazione.
Sul centro di lavoro a tre assi sono state eseguite lavorazioni di filettatura con una fresa Ultra-Performance M12 dotata di sistema di refrigerazione ed evacuazione truciolo IVC-Inner Vortex Cooler. In meno di sei ore è stata eseguita una filettatura completa di 171 fori ciechi profondi 28 mm pre-esistenti su un acciaio BA-Corroplast fornito da Bonomi Acciai. I parametri della lavorazione sono i seguenti: avanzamento 240 mm/min, regime di rotazione 1.750 giri/min.
Su un centro di lavoro a 5 assi è stato possibile osservare il risultato di una lavorazione su acciaio BA5V (durezza 50 HRC) di Bonomi Acciai eseguita nei giorni precedenti all’evento: la lavorazione di un’ottica, sgrossata con frese Ultra-Performance diametro 0,6 e 0,4 mm e finita con fresa diametro 0,3 mm. I parametri di lavorazione sono i seguenti: avanzamento 300 mm/min e regime di rotazione 16.000 giri/min.
Sul secondo centro di lavoro a 5 assi è stata eseguita una lavorazione di finitura di uno stampo in acciaio BA5V fornito da Bonomi Acciai temprato a 50 HRC per lo stampaggio dell’ottone. Per la finitura è stata utilizzata una fresa Ultra-Performance diametro 6 mm con testa sferica.
Sul terzo centro a 5 assi è stata eseguita invece una nervatura su materiale BA11 fornito da Bonomi Acciai con una fresa Ultra-Performance diametro 4 mm R1 gambo diametro 6 con un utile di 25 mm della linea “superfinitura acciaio”, dotata di sistema di refrigerazione ed evacuazione truciolo IVC. La lavorazione di 0,3 mm è stata eseguita in un’unica passata.
Visita guidata del reparto produttivo
Per 3D Studio Engineering, dare modo ai propri clienti di poter visitare il proprio reparto produttivo, magazzino compreso, è un’occasione per mostrare l’importanza che viene data a tutte le fasi di lavoro. La novità presentata quest’anno è la macchina di misura ottica Jenoptic-Opticline CS305 che permette di misurare particolari a sezione tonda, con una precisione di 0,2 µm.
Di recente l’azienda bresciana ha ampliato la gamma di utensili per filettatura, introducendo le misure M24 M27 passo 3 ed M30 M33 passo 3,5.

Servizi web
3D Studio Engineering e Bonomi Acciai hanno messo a disposizione durante l’evento un ufficio informativo relativo ai servizi web offerti ai propri clienti.
L’Area Utente di 3D Studio Engineering, accessibile dal sito www.3dstudio engineering.com, permette agli utilizzatori dei prodotti Ultra-Performance di effettuare il download dei propri cataloghi per poter restare sempre aggiornati sui prodotti; calcolare i parametri delle frese Ultra-Performance in base al materiale lavorato e al tipo di lavorazione; effettuare richieste d’offerta e ordini web risparmiando tempo, potendo accedere al proprio “storico ordini” ed utilizzando un intuitivo strumento di ricerca del codice prodotto. Il sito di Bonomi Acciai (www.bonomiacciai.it) mette a disposizione ricche informazioni tecniche relative ai propri acciai e a tutte le lavorazioni, applicazioni e trattamenti che li riguardano. Inoltre offre la possibilità di utilizzare un programma di conversione di unità di misura molto pratico ed efficace.