Creare efficienza nella lavorazione dello stampo

Specializzata dal 1948 nella commercializzazione di macchine utensili nuove e usate, Gamba Macchine Utensili distribuisce assieme a Make & Trade Bentivoglio (Rovato – BS), in esclusiva per il mercato italiano e del Nord America, la famiglia di centri di fresatura/foratura profonda a marchio Moldmak, di particolare interesse per il mondo dello stampo, ma non solo.

di Adriano Moroni

Da ormai settant’anni Gamba Macchine Utensili è un punto di riferimento nel commercio di macchine utensili per la lavorazione dei metalli, sia nuove che usate. L’azienda, infatti, è tra i primi cinque distributori di macchine utensili usate in Italia, con un fatturato che si aggira intorno ai 10 milioni di euro.
Gamba Machine Utensili nasce nel 1948 a Gardone Val Trompia (BS) per opera del fondatore Giovanni Gamba, già operante nel secondo dopoguerra ai massimi livelli a livello mondiale nella produzione di fucili da caccia e da tiro sportivo. “La vicinanza alle problematiche tecnologiche e funzionali dei processi produttivi ha permesso di avvicinarsi con successo al commercio di macchine utensili usate, comprendendo a pieno le esigenze degli utilizzatori finali”, spiega Tommaso Gamba, titolare dell’azienda insieme al padre Guido. “Ancora oggi la nostra azienda fa del suo core business la conoscenza delle problematiche produttive, l’affidabilità, la precisione, la puntualità, caratteristiche fondamentali e di successo già nell’industria armiera”.
La profonda conoscenza dei prodotti e dei mercati delle macchine utensili permette alla società bresciana di rispondere efficacemente alle esigenze della clientela, sempre più orientata a creare efficienza nei propri processi produttivi.
I prodotti commercializzati da Gamba Macchine Utensili si rivolgono ai più svariati settori dell’asportazione truciolo, come ad esempio quello della costruzione stampi attraverso la fornitura di fresatrici e centri di lavoro, torni, rettificatrici, impianti per elettroerosione, presse provastampi e macchine di misura.
Le sedi di Gardone Val Trompia e Coccaglio dispongono di una superficie espositiva di oltre 3.500 m2 coperti, oltre 1.000 m2 di uffici e oltre 2.000 m2 di area scoperta, mentre la sede Make & Trade Bentivoglio dispone di una superficie espositiva di
20.000 m2 su 36.000 m2 di area.

Una macchina multifunzione
Nel corso degli ultimi anni, Gamba Machine Utensili ha iniziato una collaborazione con la società Bentivoglio Make & Trade di Rovato (BS), azienda ai vertici a livello europeo nella commercializzazione di macchinari usati, oltre che costruttore di alesatrici Make e torni a marchio GMG (conta oltre sessanta collaboratori), per la commercializzazione di macchine utensili, in particolare per la distribuzione in esclusiva sia sul mercato italiano che del Nord America dei centri di fresatura/foratura profonda del marchio portoghese Moldmak, per il quale le due aziende bresciane sono anche partner a livello progettuale. “Moldmak è il risultato di oltre trentacinque anni di esperienza, ricerca e sviluppo nella produzione di stampi”, afferma Gamba.
Il vantaggio principale di queste macchine sviluppate da Moldmak deriva dalla capacità multitasking di eseguire sia fresatura che foratura su parti meccaniche complesse: grandi asportazioni e lavorazioni di finitura, ma anche operazioni di foratura profonda, barenatura e maschiatura. “Queste caratteristiche permettono di soddisfare tutte le esigenze di qualità e di lavorazione dello stampo con un unico set-up della macchina”, sottolinea Gamba. “Creare efficienza, risparmiando il 40% del tempo solo per non aver spostato il pezzo da una macchina all’altra”.

Maggior produttività e flessibilità in officina
I centri di fresatura/foratura profonda Moldmak sono disponibili in due modelli principali: INDEX, una macchina con struttura a montante mobile, e MASTER, un modello con architettura a montante a T, specifico per la lavorazione di stampi di grandi dimensioni.
La struttura delle macchine, in fusione di ghisa a nido d’ape, garantisce estrema rigidità per eseguire efficacemente sia le operazioni di foratura che quelle di fresatura.
I centri sono equipaggiati con tavola girevole con doppio moto-pignone (dimensione da 2.000×2.000 mm) in grado di caricare pezzi con peso fino a 52 t.
Le corse delle macchine sono le seguenti:
X (longitudinale) 2.000-3.000 mm,
Y (verticale) 1.200-1.500-1.800 mm,
Z (slitta) 700-1.500 mm, W (foratura) 1.650-2.050 mm. Il gruppo foratura e fresatura può essere inclinato fino a ±30°.
La velocità di avanzamento rapido raggiunge 60 m/min, quella di lavoro 12.000 mm/min.
A livello progettuale, la ridotta distanza tra il naso mandrino e il centro di rotazione della testa permette di sfruttare al massimo tutta la corsa verticale. Il mandrino double-wire ha una potenza di 54 kW e una coppia di
612 Nm in grado di raggiungere un regime massimo di rotazione di 10.000 giri/min in HSK 100A o ISO 50.
Le macchine possono essere equipaggiate con AGC, un cambio punte automatico da 20 fino a 200 punte a cannone che cambia automaticamente (senza interazione umana) da fresatura a foratura (e viceversa) da una punta a cannone a un’altra (twin tool system), in modo da poter lavorare anche in non presidiato (grazie al software DAPI).
I centri sono dotati di una vasca refrigerante da 2.000 l più una da 3.000 l con filtro e frigoriferi dedicati.
Per gestire al meglio la lavorazione, i modelli INDEX e MASTER sono forniti del sistema DAPI che tiene sotto controllo tutte le variabili critiche del processo (vibrazioni assiali e radiali, refrigerante, suzione filtro, coppia e velocità mandrino, temperatura, avanzamenti, stress dell’utensile) e si autoregola a ogni variazione delle condizioni di lavoro (intersezioni, cambi di densità, usura eccessiva dell’utensile) in modo da mantenere le condizioni ottimali dell’utensile e, se necessario, sostituirlo con uno gemello (o una punta a cannone gemella se installato il sistema ACG), o fermare il processo evitando rotture fino al controllo da parte dell’operatore, tutto ciò senza CAM.
Le macchine Moldmak sono dotate di servocontrollori digitali CNC di ultima generazione, con applicazioni software che permettono di monitorare in dettaglio e gestire gli indici KPI (Keys Performance Indicator) allo scopo di analizzare le tendenze di processo e rientrare in quelle che sono le caratteristiche di Industria 4.0.
Attualmente sono state vendute e sono in funzione circa venti macchine tra Portogallo, India e Germania.

Ulteriori soluzioni
Allo scopo di fornire allo stampista più strumenti per restare competitivo sul mercato, Moldmak rende disponibili dal 2020 altri tre modelli: COMPACT, DHDRILL e INDEX 1200.
Con il modello COMPACT l’azienda vuole mettere tutta la potenza della gamma di macchine INDEX e MASTER a disposizione dei componenti più piccoli, che necessitano di maggiore velocità e ancora maggior precisione. Tra le principali caratteristiche, segnaliamo: accelerazioni assi fino a 1 g, trasmissioni direct drive sugli assi lineari, motori torque per rotazione ed oscillazione tavola per pezzi fino a 600x600x600 mm.
Un solo operatore può controllare con il medesimo controllo numerico numerose celle adiacenti di COMPACT automatizzando e razionalizzando il processo di produzione in base alle fasi successive necessarie per il completamento del pezzo, senza presidio.
La macchina può essere equipaggiata con sistemi di fissaggio rapido del pezzo, abbinato a cambi pallet. Il modello DHDRILL è invece un centro di lavoro con spiccate caratteristiche di foratura profonda rispetto al più completo modello INDEX. “INDEX 1200 porta le performance e la versatilità del nostro centro di fresatura/foratura sulla taglia 1.000×1.000×1.200 mm con tavola tiltante ±90° per tools più contenuti.