Continua l’attività delle aziende associate durante l’emergenza coronavirus

Sono operative le imprese italiane costruttrici di macchine per plastica e gomma, aderenti all’associazione di categoria Amaplast, insediate nelle aree soggette a restrizione secondo il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri emanato domenica 8 marzo 2020.

L’obiettivo di ogni azienda è garantire la continuità della produzione e dei servizi ai propri clienti, pur mantenendo come priorità la sicurezza dei lavoratori e delle persone coinvolte nel ciclo produttivo.

Vengono seguite le prescrizioni del DPCM che consentono:

• gli spostamenti delle persone per raggiungere il posto di lavoro, sia all’interno delle aree interessate dal provvedimento sia da/verso l’esterno di tali zone. Sono state fornite ai datori di lavoro le indicazioni circa le misure da introdurre per la prevenzione igienico-sanitaria nei confronti dei propri dipendenti, in modo da salvaguardare la loro salute e quella di clienti, fornitori e di tutti i soggetti che per esigenze lavorative entrino in contatto con le singole realtà aziendali;

• la circolazione delle merci, in entrata e in uscita dai territori interessati e all’interno di tali aree, previa adozione di misure di prevenzione e cautela da parte dei trasportatori (rispetto delle distanze interpersonali di sicurezza, uso di dispositivi medici di protezione, trasmissione telematica dei documenti di trasporto ecc.). Peraltro, porti e aeroporti sono aperti, assicurando la regolarità delle spedizioni nazionali e internazionali di tutte le tipologie di beni.

In tal modo, è garantita la continuità operativa delle imprese, dal punto di vista dell’approvvigionamento di materie prime e componenti, del regolare svolgimento dei processi produttivi e dei canali di distribuzione, consegna, installazione dei macchinari, nonché dell’assistenza tecnica.