Una standardizzazione efficace inizia dalla progettazione

Il mondo sta crescendo logisticamente ed economicamente. La globalizzazione aumenta la pressione competitiva nel settore della costruzione stampi e utensili e allo stesso tempo offre l’opportunità
di approfittare di ordini in mercati in rapida crescita. Contemporaneamente, la spirale dell’innovazione sta girando sempre più velocemente, il che richiede adattabilità e flessibilità da parte delle aziende
L’elevata pressione dei tempi e dei costi, costringe le aziende a uno sviluppo costante in termini di efficienza. La standardizzazione ad alti livelli, lungo l’intera catena produttiva, offre un’eccellente
opportunità per ridurre drasticamente i tempi e i costi di un progetto.

di Claudia Radaelli

Nel ciclo di vita di un prodotto di uno stampo è importante considerare i costi in modo olistico. Già nella fase iniziale di un progetto, si dovrebbero prendere in considerazione tutte le possibilità di risparmio. L’utilizzo di normalizzati influisce positivamente sul bilancio globale. Le domande da porsi sono: i componenti dello stampo possono essere standardizzati? Se si, quali possibilità ci sono di utilizzare i componenti standardizzati o i progetti sviluppati all’interno della ditta? È possibile acquistare questi componenti da un produttore di normalizzati esterno? In questo caso, esiste un potenziale di risparmio elevato che assicura importanti vantaggi nei confronti della concorrenza.

La fase di progettazione è decisiva
I costi di uno stampo possono essere determinati facilmente durante la fase di sviluppo. Al contrario, verso la fine della produzione in serie, è quasi impossibile ridurre le spese. Il progettista determina la sequenza di lavorazione dello stampo. Egli è il responsabile della progettazione delle singole fasi di lavorazione o di avanzamento. In questa fase, vengono determinati in maniera decisiva i parametri di produzione con i quali lo stampo lavorerà in fase di stampaggio. Inoltre, il progettista ha il compito di decidere se lo stampo sarà composto da piastre normalizzate presenti in magazzino o da piastre speciali. Più elevato è il livello di normalizzati, maggiore è la percentuale dei costi fissi calcolabili.

Più veloci verso l’obiettivo grazie agli assistenti digitali
L’utilizzo di normalizzati consente un elevato risparmio in tutti i settori. Questo inizia già con il precalcolo semplice e veloce grazie all’aiuto degli assistenti automatici della Meusburger. Con questo strumento, tutti i componenti del progetto possono essere assemblati in modo facile e veloce e possono essere salvati per un utilizzo successivo. I dati CAD della base portastampo standard completa, possono essere esportati dallo shop online o dallo shop offline della Meusburger in tutti i sistemi CAD vigenti. In questo modo il progettista ha più tempo per concentrarsi sui punti chiave della progettazione dello stampo.

Il successo grazie a 40.000 articoli
Nel settore della costruzione degli stampi per tranciatura Meusburger offre oltre 40.000 articoli, appositamente studiati per le esigenze dei propri clienti. Il materiale a basso rischio di deformazione ha di per sé una grande influenza sui costi di produzione e di manutenzione degli stampi. Infatti, grazie agli acciai di qualità sottoposti a trattamento termico di distensione e alle tolleranze precise, è possibile ridurre i costi successivi. Anche gli accessori di montaggio, come per esempio gli elementi attivi, rivestono una grande importanza all’interno dello stampo. Acquistare gli accessori invece di produrli permette un grande risparmio e quindi un vantaggio a lungo termine rispetto alla concorrenza. Il momento ideale per la messa in pratica della standardizzazione è semplicemente ora! Infatti, il momento ideale per preparare le basi per il futuro è proprio in tempi di congiunture economiche favorevoli.