Nuovi standard per il taglio laser in fibra con 12 kW

Maggiore velocità e una gamma di tagli più ampia. ByStar Fiber di Bystronic comprende un laser da 12 kW e la nuova funzione “BeamShaper”. Una testa di taglio dal nuovo design assicura inoltre una qualità di taglio costante fino a spessori lamiera di 30 mm.

di Claudia Radaelli

Per far fronte alla concorrenza e acquisire nuovi incarichi, è necessario produrre sempre più velocemente e in modo flessibile ed economico. Offrire il prezzo migliore per pezzo tagliato e garantire tempi di consegna brevi sono fattori decisivi per ottenere un buon sfruttamento della produzione. Un sistema di taglio laser con i suoi componenti specifici deve consentire velocità di lavorazione elevate, un processo di taglio affidabile e costi di manutenzione contenuti. Chi offre standard elevati ottiene più commesse, aumentando gradualmente la sua produttività. Questi sono i presupposti per la crescita.
Per supportare in modo ottimale i “lamieristi” in questo contesto di crescente concorrenza, Bystronic lancia un nuovo livello di potenza nel taglio laser in fibra presentando il ByStar Fiber da 12 kW. Il laser in fibra high-end è sinonimo della precisa tecnologia e di un processo di taglio stabile anche con le potenze laser più elevate e di un’ampia gamma di applicazioni. Il salto tecnologico dai prodotti da 3 – 10 kW in uso finora a quello nuovo da 12 kilowatt è enorme. Con il laser da 12 kW, le velocità di taglio possibili con ByStar Fiber aumentano in media di un valore fino al 20% (nel taglio laser con azoto) rispetto alla sorgente laser da 10 kW disponibile finora. In questo modo, si registra un incremento della produttività nella gamma di spessori delle lamiere compresa tra 3 e 30 mm.
Stefan Sanson, Product Manager Laser Cutting Bystronic, spiega: “Questa potenza laser è una soluzione interessante per le aziende che vogliono ottenere velocità di taglio più elevata con spessori materiale a partire da 3 mm al fine di aumentare la loro produttività per unità di tempo. Il risultato? Qualità svizzera a costi per pezzo più ridotti”.

Il design della testa di taglio garantisce la stabilità di processo
La chiave di un processo di taglio stabile e una qualità dei particolari tagliati sempre elevata è la testa di taglio. Questo è ancora più vero al crescere delle potenze laser, che devono essere applicate al materiale da taglio in modo preciso e affidabile. Per rendere tutto questo possibile, Bystronic ha sviluppato ulteriormente in modo coerente la testa di taglio di ByStar Fiber.
Il design più slanciato della nuova testa di taglio aumenta la sicurezza nel processo di taglio. In questo contesto, Bystronic riduce gli elementi costruttivi e sistema alcune importanti funzioni tecniche all’interno della testa di taglio. Così il rischio di collisioni con i pezzi tagliati diminuisce. Al contempo, con il nuovo design si riducono anche le spese per la manutenzione e i costi di esercizio. La tecnologia integrata è infatti più protetta dallo sporco dovuto, per esempio, alla polvere di taglio. Il raffreddamento ottimale nella testa di taglio assicura prestazioni sempre precise, in particolare nei tagli di lunga durata con potenze laser elevate. Bystronic protegge così le lenti e l’ugello di taglio dalle forti sollecitazioni termiche.

Elevata qualità di taglio fino a 30 mm
Per i “lamieristi” che desiderano ampliare il volume di ordini fino a raggiungere gli spessori di materiale più alti, Bystronic offre un’innovazione di livello superiore. La nuova funzione “BeamShaper” rende possibile una speciale qualità di taglio per l’acciaio con spessore lamiera fino a 30 mm. Questa funzione può essere scelta acquistando una nuova ByStar Fiber da 12 kW oppure può essere installata in un secondo momento. “BeamShaper” consente l’adattamento ideale della forma del raggio laser a spessori lamiera maggiori e alle caratteristiche sempre diverse delle lamiere. Con spessori compresi tra 20 e 30 mm, la nuova funzione migliora così la qualità dei bordi di taglio e aumenta la velocità di taglio di un valore fino al 20%.

L’automazione ottimizza il flusso di materiale
Affinché alle velocità elevate nel taglio laser si accompagni un flusso di materiale ottimale, Bystronic mette a disposizione un’ampia gamma di soluzioni per l’automatizzazione del ByStar Fiber. L’offerta comprende sistemi di carico e scarico, soluzioni di separazione e sistemi di immagazzinamento configurabili secondo le esigenze personali. A seconda dell’ambiente di produzione esistente e dello spazio utilizzabile, viene così sviluppato un processo di taglio laser automatizzato integrato senza soluzione di continuità.
Il sistema ByTrans Cross è l’ultima soluzione di carico e scarico messa a disposizione da Bystronic. Sono possibili diversi scenari di utilizzo.
Come ponte di automazione, ByTrans Cross può essere integrato tra impianto di taglio laser e magazzino di materiale, per indirizzare il flusso di materiale. Può anche essere utilizzato senza collegamento al magazzino, come soluzione stand-alone, per alimentare l’impianto di taglio laser con lamiere grezze di spessori e materiali diversi. Nella versione base, ByTrans Cross dispone di due carrelli di carico che possono essere utilizzati come magazzini dei materiali nella variante stand-alone.
ByTrans Cross offre un sistema di sgombero ancora più versatile grazie alla soluzione di separazione BySort, che Bystronic integra a richiesta come add-on. In questo modo l’operatore può spostare i pezzi finiti in un magazzino collegato (previa separazione) o posarli in posizioni di scarico supplementari accanto all’impianto di taglio laser (sempre previa separazione).
Quest’ultimo metodo supporta, per esempio, la lavorazione di grandi serie, in cui singoli pezzi tagliati devono essere classificati separatamente in base agli ordini. Un grande vantaggio di BySort è la deposizione ripetuta di tutti i pezzi su una posizione: Un compito difficile da risolvere manualmente in particolare nel caso di pezzi tagliati di grandi dimensioni. I pezzi, posizionati con precisione su un pallet, possono essere lavorati con maggiore facilità in modo manuale e automatizzato nei processi successivi.