Sei servopresse stampano la carrozzeria della Mini

Nel 2009, la prima linea di servopresse Schuler entro in funzione presso la BMW di Lipsia. Nel frattempo, la tecnologia ServoDirect è diventata lo standard del settore. Per la consociata Mini, Schuler fornisce ora un’altra linea di servopresse, che produrranno parti di carrozzeria per la piccola vettura nello stabilimento di produzione di Swindon, nel sud dell’Inghilterra.

La linea, con una forza di stampaggio totale di oltre 10.000 tonnellate, è compatibile al 100% con le linee esistenti, garantendo la massima flessibilità. Con una capacità fino a 18 colpi/min, la produttività necessaria è assicurata e la tecnologia ServoDirect garantisce la migliore qualità possibile delle delicate parti di carrozzeria in acciaio e alluminio.

Davanti alla linea un caricatore di pezzi grezzi, che alimenta i singoli pezzi di lamiera. Dopo il successivo centraggio, la formatura principale del pezzo avviene nella pressa di tranciatura – una servopressa da 2.500 tonnellate. Nelle cinque stazioni successive vengono utilizzati diversi processi di taglio e formatura per creare fino a quattro pezzi di alta precisione contemporaneamente, passo dopo passo. I movimenti delle slitte di tutte le presse possono essere adattati individualmente per ogni pezzo al processo di formatura, allo stampo e al trasporto dei pezzi.

Nel 2014 è stata introdotta sul mercato la terza generazione della piccola vettura Mini. I pezzi stampati e i gruppi più piccoli vengono prodotti a Swindon, i motori ad Hams Hall vicino a Birmingham.