Protezione 3D senza contatto

In campo industriale la messa in sicurezza delle applicazioni non può essere lasciata al caso. Per aiutare le aziende a garantire che i propri dipendenti lavorino in ambienti protetti, SICK fornisce diverse soluzioni: dai laser scanner di sicurezza alle barriere fotoelettriche, dagli interruttori di sicurezza alle centraline di sicurezza. In ambienti difficili, però, i dispositivi di protezione optoelettronici possono scontrarsi con elementi di disturbo, in particolare le nuvole di sporco. Ciò può provocare un arresto della macchina anche in situazioni che, di fatto, non sono pericolose per l’operatore. Per evitare inutili fermi-macchina e per preservare la produttività di qualsiasi impianto, SICK ha collaborato con l’azienda italiana Inxpect e ha sviluppato una soluzione basata sulla tecnologia radar. Da questo incontro è, infatti, nato safeRS, un dispositivo di protezione 3D senza contatto che sfrutta LBK System di Inxpect. SafeRS è certificato SIL 2 / PL d, conforme alla norma ISO 13849-1 e IEC 62061.
Costituito da un’unità di controllo e fino a sei sensori radar, safeRS mette in sicurezza le zone di pericolo di innumerevoli applicazioni sia fisse che mobili. In questo modo macchine automatiche e robot cambiano modalità operativa non appena nell’area messa in sicurezza entrano o sostano persone. Grazie all’elevata resistenza allo sporco, alla polvere, ai trucioli di legno, alle scintille e alle vibrazioni, l’affidabilità è sempre garantita.
Completano il profilo di safeRS una custodia robusta, software di configurazione e diagnostica liberamente disponibili ed una messa in servizio rapida e semplice.