Sei nuovi modelli per una ancora migliore performance di saldatura

Il know-how di Yaskawa nella saldatura robotizzata si riflette in una nuova gamma che consente una maggiore produttività e una migliore qualità di saldatura. Yaskawa ha, infatti, lanciato da poco la nuova serie AR di robot di saldatura, composta da cinque robot a 6 assi che forniscono prestazioni accurate e veloci, in particolare per le elevate esigenze delle applicazioni di saldatura ad arco dei pezzi di grandi e piccole dimensioni.

di Paolo Santini

I robot ad alte prestazioni della serie AR sono disponibili con diverse capacità di carico da 8 a 25 kg per supportare un’ampia varietà di sensori e torce; ciò li rende flessibili e duttili per adattarsi alle elevate esigenze delle numerose applicazioni di saldatura esistenti.
I robot AR700 e AR900 si distinguono per essere potenti e compatti, progettati per saldare piccole parti con angoli complicati in spazi ristretti. Questi due robot offrono un’elevata produttività con un aumento dei carichi utili e delle velocità che sono aumentate del 39% rispetto alle serie precedenti. Anche il controllo degli assi è stato migliorato per ridurre i tempi di accelerazione / decelerazione in tutte le posizioni del robot.
La struttura compatta di questi robot, così come la loro facilità d’uso, consentono uno spazio di installazione efficiente e, con ciò, una maggiore portata massima e orizzontale che permette a questi robot di lavorare anche in aree di lavoro più grandi. Inoltre, il design sottile, dritto e simmetrico del braccio riduce al minimo le interferenze con i dispositivi periferici, anche in spazi ridotti.

Una stazione robotizzata per la saldatura ad arco fatta e finita
Il più piccolo della gamma, il robot AR 700, in particolare, è il protagonista assoluto della cella di saldatura flessibile e user friendly ArcWorld RS Mini in cui è stato integrato da Yaskawa. ArcWorld identifica una serie di stazioni robotizzate sviluppate da Yaskawa per la saldatura ad arco, con una o due stazioni e una vasta selezione di opzioni di personalizzazione. La soluzione ArcWorld è progettata per essere avviata in tempi rapidi assicurando un’alta produttività su un’area ridotta. La flessibilità è la caratteristica principale di questa soluzione, consentendo tempi di cambio rapidi durante la produzione, per produrre lotti di grandi e medie dimensioni. Questa soluzione è anche disponibile con due stazioni separate per poter gestire due prodotti diversi nello stesso momento. Inoltre, le stazioni robotizzate sono facili da riposizionare all’interno dello stabilimento in caso si rendano necessarie modifiche nella produzione.
ArcWorld offre numerosi vantaggi: dimensioni compatte, rapidi tempi di consegna, facilità di installazione e avviamento, diverse opzioni di personalizzazione. La saldatura robotizzata con ArcWorld consente di gestire volumi variabili con una migliore qualità e una maggiore precisione di consegna. Queste stazioni robotizzate sono inoltre concepite da Yaskawa tenendo in considerazione le esigenze dell’operatore, garantendo l’altezza di lavoro corretta durante il carico e lo scarico, oltre alla possibilità di sollevare il materiale e la cella stessa con un carroponte.
ArcWorld RS Mini, in particolare, è la soluzione progettata per offrire una soluzione flessibile, con ingombro ridotto (2,3 mq) e un conveniente rapporto costi/prestazioni per poter integrare la robotica in tutti i processi di saldatura. Con la serie Mini è possibile raddoppiare la produzione dimezzando il tempo di allestimento. Di facile installazione e utilizzo, oltre che semplice da riposizionare, ArcWorld RS Mini è ideale per sostituire o integrare la saldatura manuale, per esempio per il pre-assemblaggio precedente alla saldatura in una cella robotizzata più grande. Completo di robot e controller, ArcWorld RS Mini dispone di porta girevole e banco di lavoro e rappresenta la soluzione ideale per la saldatura di pezzi piccoli.

Potenti ed efficienti offrono massimo carico utile
Tornando a parlare dei nuovi modelli di robot appartenenti alla serie AR, con la creazione di Motoman AR1440, AR1440E, AR1730 e AR2010, Yaskawa ha migliorato il controllo dell’accelerazione e della decelerazione e sensori e torce possono essere montati con il loro carico utile.
Il profilo simmetrico del polso, su tutta la gamma, fornisce uguale accesso alla torcia su entrambi i lati del pezzo. Un foro da 50 mm per il cablaggio della torcia e dei cavi dei sensori riduce le interferenze e l’usura dei cavi. Allo stesso modo, la minima sporgenza del cavo dell’asse U e la gestione interna del cavo dell’asse S prolungano la durata del cavo e massimizzano l’accesso alle parti.
In sintesi, dal produttore giapponese si evince che i robot della nuova serie AR sono potenti ed efficienti e offrono massimo carico utile e la massima velocità consentita nella sua categoria. “I modelli hanno una semplice manutenzione, inclusa una funzione di salvataggio dei dati che consente di sostituire il cablaggio interno del robot senza doverlo collegare a una batteria” spiega Alessandro Redavide, Marketing & Communication Manager di Yaskawa. “Il controllo di accelerazione / decelerazione ottimizzato per tutte le posizioni dei robot consente una maggiore produttività. E, infine, gli alti momenti di inerzia consentiti forniscono una sostanziale rigidità del polso e una costante qualità di saldatura”.