Un’edizione 2019 sempre più internazionale

L’edizione 2019 del Salone EPHJ-EPMT-SMT, in programma dal 18 al 21 giugno presso il Palexpo di Ginevra, attira sempre più acquirenti internazionali. Ad inaugurarlo, il 18 giugno, sarà Marie-Gabrielle Ineichen-Fleisch, Segretaria di Stato e direttrice della Segreteria di Stato dell’economia SECO.

EPHJ-EPMT-SMT è un salone dedicato principalmente ai fornitori dell’orologeria, che non conosce crisi. “È un salone B-to-B”, spiega Alexandre Catton, direttore del Salone. “Questa è la sua specificità e anche la sua forza. Gli espositori incontrano solo professionisti svizzeri e internazionali che vengono a fare affari, a curiosare tra le innovazioni o a scovare nuove tecnologie”.

Un crescente numero di espositori (330) preannuncia una diversificazione verso il medtech, settore promettente su scala globale, mentre al contempo sono 704 gli espositori che dichiarano un’attività nel settore dell’orologeria.

Inoltre, l’Industria 4.0 sarà presente con concetti innovativi per conciliare il mondo digitale con quello reale. Sempre di grande attualità, la stampa 3D sta raggiungendo nuove vette consentendo la realizzazione di progetti estremamente complessi in tempi record, dalla progettazione alla produzione.

Anche la robotica avrà un posto in prima fila, con un know-how che consente di eseguire micro-assemblaggi di alta precisione (dell’ordine di micron) o il controllo gestuale 3D per inserire e disinserire automaticamente, in modo efficace, i componenti su diversi tipi di utensili per il trattamento delle superfici.

Come ogni anno, il Salone EPHJ-EPMT-SMT si arricchirà del Grand Prix des Exposants e il Challenge Watch Medtech e delle tavole rotonde che si concentreranno su temi di attualità.