Grande flessibilità con il Textilsharing

Il tempo ormai non è sempre al passo con le stagioni. Cosa significa questo per la fornitura di abbigliamento da lavoro dei dipendenti? O l’azienda acquista la dotazione completa per ogni condizione meteorologica possibile, il che comporta diversi aspetti negativi (onerosità, costi di magazzino, rischio che il capo resti inutilizzato, responsabilità del lavaggio, della cura e della riparazione dei capi, …) oppure è possibile scegliere di utilizzare l’abbigliamento da lavoro senza acquistarlo.

In questo caso, la dotazione viene noleggiata da un fornitore di servizi tessili come Mewa. Il cliente può dunque concordare nel contratto che venga fornita ai dipendenti una doppia dotazione, invernale ed estiva. È poi il fornitore di servizi ad occuparsi dell’intera gestione: il ritiro degli indumenti usati, il lavaggio, la riparazione, la sostituzione e la riconsegna dei capi puliti. Le modifiche di taglia e l’arrivo di nuovo personale vengono affrontate con la massima flessibilità. Un dettaglio Importante da sottolineare: a ciascun dipendente vengono sempre riconsegnati i propri indumenti. Il sistema di codici a barre esclude l’eventualità che i capi vengano scambiati.

Per affrontare le escursioni termiche che si verificano nell’arco della giornata, Mewa propone diversi articoli che possono essere abbinati nel classico stile “a cipolla”. Chi opera all’aperto può indossare una giacca termica, che protegge esternamente dal vento e dalla pioggia e riscalda internamente grazie all’inserto in pile o softshell.

Fanno parte della dotazione anche occhiali da sole, cappellini e crema solare.