Una nuova linea di macchine per la lavorazione simultanea

Il costruttore spagnolo di torni a controllo numerico CMZ propone alla EMO di Hannover una nuova serie di macchine destinata alla lavorazione simultanea. Si tratta dei centri di tornitura multitorretta TTL, che rappresentano il complemento ideale dei centri di tornitura serie TX da 2 a 3 torrette (disponibili già da qualche anno sul mercato).

di Francesca Fiore

La serie TX, che comprende modelli a 2 e 3 torrette, è stata concepita e sviluppata per assicurare elevata produttività senza però rinunciare alla precisione, aspetto che comunque caratterizza tutte le macchine a marchio CMZ. Rispetto al suo predecessore, la nuova linea TTL si caratterizza per le prestazioni superiori mentre proprio come la serie TX dispone di un asse Y sia nella torretta superiore che inferiore, con la possibilità di disporre di utensili motorizzati e non.
Ciò che invece rende unica la serie TTL rispetto alla serie TX è il fatto di non avere cinghie nei mandrini e/o negli assi X e Y. Ciò vuol dire che tutti i motori sono ad azionamento diretto.
In questo tipo di centri il contromandrino può essere traslato verso il basso: questa peculiarità costruttiva riduce in maniera significativa le interferenze tra le due torrette e le teste.
Ne consegue che la macchina risulta molto più facile da programmare e da allestire. Sempre parlando di contromandrino, è previsto un movimento orizzontale e verticale (contromandrino con asse X3 e Z3). Nonostante le due torrette, il movimento del contromandrino permette di lavorare con tre canali simultaneamente.
Lo spostamento della testa consente la lavorazione con bareni molto lunghi. In opzione, le macchine della serie TTL possono lavorare simultaneamente sul contromandrino e sul mandrino principale con il pezzo supportato dalla contropunta.
Per produrre pezzi di una certa lunghezza, nella parte superiore del contromandrino è possibile montare la contropunta.

Maggiore capacità di accelerazione e frenata
Di serie, i centri d tornitura TTL sono dotati di un motore integrato per l’utensile motorizzato che ha una potenza 14 kW, una coppia pari a 42 Nm e un regime massimo di rotazione di 12.000 giri/min. Rispetto a un motore tradizionale, il motore integrato assicura una maggiore accelerazione e decelerazione ed è refrigerato a olio. In dotazione anche un motore dell’asse Y ad azionamento diretto anch’esso refrigerato a olio.
Il bancale inclinato di 60° è stato concepito per migliorare l’evacuazione dei trucioli e per garantire grande ergonomia. All’interno del bancale è collocata una sonda termica il cui scopo è quello di mantenere costante la temperatura dell’olio di raffreddamento. Il banco è in fusione di ghisa di tipo monoblocco a 60°. Il deposito del liquido refrigerante è separato e facilmente estraibile. Da segnalare che in nessun punto il flusso del liquido refrigerante entra in contatto con il banco. Una volta che il refrigerante si deposita questo può essere estratto senza rimuovere l’evacuatore trucioli. Tra gli elementi costruttivi degni di nota che identificano la serie TTL segnaliamo l’impiego di guide lineari a rulli, una cinematica con viti e cuscinetti e testa con cuscinetti a rulli il tutto a marchio NSK.

Una soluzione completa, potente e affidabile
I centri di tornitura multitorretta serie TTL di CMZ trovano impiego in diversi tipi di industrie e processi produttivi, garantendo però prestazioni ottimali nell’ambito della tornitura.
La fabbricazione di viti, bulloni, assi e in generale la lavorazione meccanica su barra rappresentano i punti di forza di questo tipo di macchine. La serie TTL non è però solo indicata per la lavorazione della barra: può infatti essere configurata con un sistema gantry e un magazzino automatico di pezzi, come avviene per le serie TA e TD, in modo da diversificare le modalità di impiego.
La linea TTL che CMZ presenterà ufficialmente alla EMO di Hannover rappresenta la sintesi di anni di lavoro in ricerca e sviluppo, mirata ad analizzare quelle che sono le reali esigenze del mercato in modo da fornire una soluzione quanto più completa, potente e affidabile, pensata per l’alta produzione e la tornitura.
Nella linea TTL, la serie TX ha trovato dunque il suo miglior complemento nell’ambito della lavorazione meccanica simultanea.
Ma la gamma di produzione CMZ comprende anche i centri di tornitura serie TA e TD. La linea TA prevede dodici varianti di macchine caratterizzate da un elevato grado di personalizzazione.
A secondo delle specifiche esigenze di utilizzo, tutti i modelli della serie TA sono infatti configurabili con contropunta automatica servo controllata (asse B) (disponibile in configurazione standard), utensili motorizzati e asse “C” (versione M), utensili motorizzati, asse “C” e asse Y da +70/-50 mm (versione Y), contromandrino (versione S) (a esclusione del bancale da 400 mm), utensili motorizzati, asse “C” e contromandrino (versione MS), utensili motorizzati asse “C”, asse Y da +70/-50 mm e contromandrino (versione YS).
Tra le macchine della serie TD (sigla che identifica una linea di centri di tornitura polifunzionali) una segnalazione particolare meritano soprattutto i modelli TD Z800-Z1350 con utensile motorizzato, una velocità di 12.000 giri/min, una coppia pari a 105 Nm e un motore con potenza 13 kW. Indicati soprattutto per la lavorazione di particolari di grandi dimensioni (destinati a settori come l’oil&gas, l’aerospaziale, le energie rinnovabili, ecc), i modelli TD Z2200-Z3200 sono in grado di assicurare elevata coppia e potenza.