Nessuna possibilità per le muffe

Se si vengono a formare delle muffe nei sistemi di ventilazione di ambienti chiusi, come ad esempio la cabina di un mezzo di trasporto, le spore – potenzialmente dannose – vengono distribuite nell’aria e possono facilmente arrivare alle vie respiratorie.

Oggi, per evitare questo pericolo, i costruttori utilizzano componenti resistenti alle muffe. Comprese le materie plastiche ad alte prestazioni di igus. In un test di laboratorio, è stata analizzata l’azione dei microrganismi su sette materiali iglidur in base alla norma DIN EN ISO 846 Metodo A. Questo test esamina le resistenze dei materiali a funghi e batteri. Infatti le materie plastiche potrebbero essere utilizzate dai microrganismi come fonte di nutrimento; questo fenomeno può avere come conseguenza anche l’alterazione delle proprietà dei materiali. Per questa prova, i cuscinetti sono stati posizionati per quattro settimane su una speciale cultura, a 29 gradi Celsius. Risultato: non è stato riscontrato né un cambiamento dei materiali testati, né la presenza di muffe.

All’interno degli aerei, i cuscinetti resistenti alle muffe, esenti da lubrificazione e da manutenzione, possono essere utilizzati – per esempio – nei dispositivi di regolazione di sedili e braccioli, negli sportelli della cucina di bordo ma anche nei supporti dei comparti per i bagagli. I cuscinetti in polimero sono facili da pulire, sono resistenti ai liquidi, agli agenti chimici e alle temperature. Un ulteriore vantaggio sta nel fatto che la durata d’esercizio dei cuscinetti iglidur si può calcolare facilmente online con lo strumento per il calcolo della durata d’esercizio.