Il concetto di automazione olistica

EMCO propone una gamma di soluzioni di automazione intelligenti
e fail-safe che, abbinate alle proprie macchine per tornitura e fresatura,
danno vita a sistemi completi e personalizzati. L’offerta è piuttosto trasversale: si va dai caricatori (orientabili, per barre corte, a portale)
ai sistemi di automazione standard fino alle celle robotizzate.

di Elisabetta Brendano

Per pezzi grezzi preformati e particolari il cui diametro è maggiore dell’apertura del mandrino, EMCO propone un caricatore orientabile per il carico e lo scarico completamente automatico. Rappresenta una soluzione di automazione integrata e compatta per le macchine HYPERTURN 45, MAXXTURN 45 ed EMCOTURN 45. Caratterizzato da cicli di caricamento brevi, ottima funzionalità ed elevato grado di personalizzazione, il caricatore orientabile è stato concepito da EMCO nell’ottica di formare un’unica unità produttiva con la macchina, che viene gestita dal controllo stesso della macchina. Guidati da servomotori, i movimenti orientati e lineari garantiscono processi d’installazione facili e veloci. Ciò permette di caricare pezzi grezzi preformati con la posizione correttamente orientata nei dispositivi di bloccaggio.
Una volta terminati i particolari, un raccoglitore di pezzi li rimuove dalla macchina e li trasporta nel vassoio di raccolta. È possibile personalizzare la soluzione di automazione individuale, scegliendo tra vari sistemi di presa e movimentazione. Ad esempio, i sistemi di alimentazione specifici per spezzoni da barra consentono il caricamento orientato di pezzi preformati nel mandrino principale, garantendo di fatto una produzione senza presidio.

Automatizzare anche in spazi ridotti
Il caricatore di barre corte EMCO è soprattutto indicato per l’alimentazione ed il caricamento automatico di barre tagliate su misura.
I vantaggi principali del suo utilizzo sono l’ingombro ridotto e i tempi di caricamento rapidi grazie alle corse più brevi.
Il modello SL1200 è utilizzabile come soluzione “plug-and-play”. L’ingombro estremamente ridotto consente di automatizzare i processi anche se lo spazio è esiguo. Oltre a rispettare i più recenti requisiti di sicurezza, è facile da utilizzare e da spostare in caso di manutenzione. Facile anche la sua introduzione nei processi di produzione tramite l’uso di maschere di input presenti nel controllo della macchina.
Il passaggio da un diametro di barra ad un altro richiede poche operazioni di aggiustamento delle impostazioni.

Più velocità anche nei turni di lavoro non presidiati
Per un carico e uno scarico completamente automatizzato, EMCO propone invece il suo caricatore a portale. La combinazione di caricatore a portale e macchina dà vita a un’unità compatta capace di assicurare alte prestazioni e tempi di caricamento assai brevi. In caso di processi produttivi che richiedono la gestione di prodotti semilavorati, sono disponibili un caricatore di barre corte ed un caricatore di barre da 3 metri.
Per ridurre ulteriormente i tempi di produzione, sono disponibili diversi dispositivi come una stazione di misura, una stazione di marcatura o gruppi di montaggio. Il sistema di misura, ad esempio, dotato di un tastatore di prova e di un’unità integrata di smaltimento delle parti, si occupa della gestione degli scarti. I telai montati su pallet, destinati alla gestione di pezzi grezzi, assicurano un carico in macchina organizzato. In questo modo, è possibile aumentare la velocità di alimentazione durante la produzione senza presidio. Grazie alla flessibilità del sistema in grado di adattarsi a ogni specifico particolare, si possono ottimizzare le tempistiche (i tempi di cambio vengono ridotti o, in certi casi, eliminati).
Integrato come unità girevole, l’asse B rappresenta l’elemento di spicco del caricatore a portale EMCO. Consente l’inserimento angolare del grezzo e la rotazione in parallelo con il movimento trasversale.
Ciò non solo assicura flessibilità durante il carico e lo scarico, ma al tempo stesso garantisce una significativa riduzione dei tempi ciclo. È inoltre disponibile un’unità di controllo statico di processo (SPC) per la misurazione completa dei pezzi finiti, la valutazione e il feedback al controllo della macchina.

Disponibili anche sistemi per automazione più strutturati
Per ottimizzare la gestione di lotti di piccole e medie dimensioni su macchine per tornitura e fresatura, EMCO propone il sistema di automazione standard Turn/Mill-Assist.
A seconda del tipo di pezzi e della dimensione del lotto, è possibile scegliere tra due modelli: Turn/Mill-Assist Essential e Turn/Mill-Assist 200/270.
Particolarmente intuitivo il funzionamento, grazie anche all’unità di controllo utilizzabile da chiunque, pure dai non addetti ai lavori.
Per chi invece è alla ricerca di un’automazione robotizzata più intelligente e versatile, EMCO propone le celle robotizzate Flexloader.
Il robot è controllato e gestito tramite software, che garantisce una programmazione intuitiva anche nel caso di gestione di nuovi particolari: è possibile completare l’acquisizione di un nuovo pezzo in meno di 10 minuti. Questa soluzione, personalizzata da EMCO, rappresenta la sinergia ottimale tra robotica e software. Ne consegue un sistema intelligente, versatile e con un ROI a breve termine.