La potenza di tre in uno

I sistemi multitasking proposti da Soraluce si identificano per la loro versatilità, compattezza e flessibilità e per la possibilità di produrre lotti in modo efficiente. Ad Hannover, in occasione della EMO, la società ha presentato un nuovo modello: la macchina multitasking TR-M 35, destinata a ottimizzare i processi di fresatura, tornitura e rettifica.

di Laura Alberelli

L’hashtag #MadeForYOU non è solo il motto che ha scandito la presenza di Soraluce durante l’ultima edizione della EMO. #MadeForYOU è una dichiarazione di intenti, perché sintetizza quella che è la filosofia della società, ovvero: riuscire a proporre soluzioni e servizi innovativi in grado di soddisfare le richieste degli utenti finali e, non ultimo, aumentare significativamente la redditività dell’azienda che li utilizza. Ad attirare l’attenzione dei visitatori dello stand Soraluce (uno dei più grandi – per metratura – ospitati nel padiglione 13), numerose dimostrazioni dal vivo che hanno messo in luce le più recenti novità introdotte sul mercato e presentate al grande pubblico durante la kermesse internazionale: soluzioni multitasking; macchine a portale; teste in continuo; sistemi per lo smorzamento delle vibrazioni; soluzioni per la misurazione di pezzi grezzi.

Un nuovo concetto di multitasking
Per ridurre i tempi ciclo, diminuire i costi e aumentare l’efficienza dei processi produttivi, Soraluce ha riformulato il concetto di multitasking, sviluppando così tecnologie avanzate che permettono di incorporare – in un’unica macchina – tre tecnologie differenti: fresatura, tornitura e rettifica. Delle tre, l’operazione di rettifica è forse quella che richiede la maggiore precisione di processo e culmina con la produzione di pezzi ad elevato valore aggiunto.
I sistemi multitasking a marchio Soraluce si identificano per la loro versatilità, compattezza e flessibilità e per la possibilità di produrre piccoli lotti in modo efficiente. L’utilizzo di teste multifunzione ad alta coppia e tavole girevoli rendono possibile la produzione di particolari di diverse forme e dimensioni.
Ad Hannover, durante la EMO, Soraluce ha presentato un nuovo modello di macchina multitasking. Si tratta del centro multitasking TR-M 35, dotato di serie di una tavola con dimensioni 3.500 x 1.400 mm in cui è incorporata una tavola di fresatura/tornitura con diametro 1.600 mm. È equipaggiata con una testa multifunzione millesimale, indexata ogni 0,001° x 0,001°, azionata da un motore con potenza 37 kW e in grado di raggiungere una velocità di 5.000 giri/min.
La testa adotta un innovativo sistema di bloccaggio della rotazione del mandrino che permette l’impiego diretto di utensili di fresatura, tornitura e rettifica, senza la necessità di utilizzare elementi intermedi. Oltre a eseguire operazioni di rettifica, il centro TR-M 35 incorpora cicli specifici che facilitano la programmazione di diverse operazioni. Disponibile anche un equipaggiamento accessorio per la diamantatura e l’equilibratura delle mole e un sistema refrigerante con filtraggio del liquido.
La macchina è in grado di raggiungere una corsa verticale pari a 1.600 mm, trasversale pari a 1.300 mm e longitudinale di 3.500 mm; è in grado di gestire pezzi fino a 10.500 kg in fresatura e 3.250 kg in tornitura.
L’asse longitudinale è azionato da due servomotori, due riduttori e una doppia cremagliera e un doppio pignone e cremagliera. Ciò assicura un’elevata dinamica utile per gestire il carico di lavoro sulla tavola, garantendo al tempo stesso un’interpolazione ottimale indipendentemente dal tipo di peso del particolare in lavorazione.

Stabilità termica e vibrazioni ridotte
Gli elementi strutturali della macchina sono realizzati integralmente in ghisa, materiale molto apprezzato per la sua stabilità termica e l’elevata capacità di smorzamento delle vibrazioni.
Elevata stabilità viene garantita anche dagli alti livelli di coppia/potenza della testa in fresatura (37 kW/900 Nm) e della testa in tornitura (87 kW), che permettono di raggiungere elevati volumi di asportazione in fase di sgrossatura.
Compatto ed ergonomico, il centro mutitasking TR-M35 si caratterizza anche per la grande facilità di accesso alla zona di lavoro: esso può infatti avvenire sia dalla parte frontale sia da quella posteriore. In questo modo vengono facilitate le operazioni di set-up dei pezzi e i processi di misurazione.
Grazie alla precisione e all’efficienza raggiungibili da questo tipo di macchina, il sistema TR-M35 è indicato per la produzione di stampi e nel settore della meccanica di precisione.
Tra i dati tecnici più significativi segnaliamo anche l’avanzamento pari a 35 m/min, l’accelerazione di 2 m/s² e la forza di avanzamento di 16.000 N (i tre valori si riferiscono a tutti gli assi).
Il motore mandrino ad azionamento diretto ad alta coppia garantisce precisione, efficienza, emissioni ridotte (sia in termini di calore che in termini di rumore) oltre che elevata stabilità durante l’intera fase di lavorazione.

Guide lineari e sistemi passivi di smorzamento
Soraluce è stata una delle aziende pioniere a introdurre il sistema di guide lineari a ricircolo di rulli con pattini smorzatori sulle proprie macchine. In tutte le macchine Soraluce, come anche sui modelli a portale e sui centri multitasking, il costruttore ha dunque adottato la tecnologia delle guide lineari a ricircolo di rulli con sistemi passivi di smorzamento, mediante l’impiego di pattini smorzatori, e i sistemi attivi come il DAS® (brevettato). Il risultato sono macchine ad alta precisione, dinamiche, stabili e affidabili.
Gli assi trasversale e longitudinale sono azionati da sistemi a doppio pignone e cremagliera mediante due motori configurati in modalità master-slave; in questo modo, è possibile garantire un’elevata dinamica, una velocità massima di 35 m/min e una trasmissione priva di rallentamenti e usura.