Parola d’ordine: soluzioni dedicate

In linea con il tema scelto per la EMO di Hannover, ovvero “Connected to your needs”, GF Machining Solutions ha dato prova delle sue competenze proponendo soluzioni dedicate per i produttori di componenti aerospaziali, medicali e dentali. Grande interesse anche per la macchina per EDM a filo orizzontale AgieCharmilles CUT AM 500, che va oltre il concetto di elettroerosione perché dedicata alla produzione additiva.

di Sara Rota

I processi di produzione ottimizzati hanno rappresentato l’elemento centrale di una sezione speciale dello stand di GF Machining Solutions alla EMO di Hannover. In tre aree differenti, la Divisione GF ha dato prova delle sue competenze di processo proponendo soluzioni dedicate per chi produce componenti aerospaziali, medicali e dentali nonché automobilistici, pienamente in linea con il tema scelto per la fiera da GF Machining Solutions, ovvero “Connected to your needs”. Chi ha avuto modo di visitare lo stand dell’azienda ha potuto vedere in concreto come questi processi ottimizzati e le soluzioni dedicate siano in grado di incrementare la qualità, ridurre il tempo ciclo e aprire nuovi orizzonti applicativi.

Il periodo d’oro del settore aerospaziale
Nel settore aerospaziale si sta registrando un’accelerazione storica della produzione – tendenza destinata a continuare fino al 2035 – e i produttori di pale e blisk sono sotto pressione per tenere il passo mantenendo, al contempo, una qualità davvero elevata. In fiera, sono state presentate soluzioni dedicate e processi di produzione ottimizzati per compressori per motori e applicazioni turbina a bassa pressione tra cui pale, blisk, dischi con profili speciali e palette, oltre che sistemi aerostrutturali e di equipaggiamento.
La fresatura adattiva delle pale è solo una delle numerose aree in cui GF Machining Solutions è in grado di fornire un elevato valore aggiunto ai produttori di componenti aerospaziali: sebbene la fresatura adattiva non sia una novità, l’autonomia che GF Machining Solutions mette a disposizione è degna di nota.
Con la fresatura adattiva automatizzata delle pale proposta dall’azienda il pezzo viene misurato nella macchina e il software CAM Turbosoft genera e ottimizza il percorso dell’utensile. In questo modo, la fresatrice inizia automaticamente a lavorare la pala – senza necessità di intervento da parte dell’operatore – con produttività e qualità e in modo integrabile con i sistemi di produzione flessibili (FMS).

Soluzioni dedicate alla produzione di serie di cotili e impianti cervicali
Rischio di fabbricazione ridotto e maggiore efficienza sono alcuni dei principali vantaggi offerti da GF Machining Solutions ai produttori di impianti e dispositivi medicali e dentali. In EMO, sono state presentate le soluzioni dedicate alla produzione di serie di cotili e impianti cervicali con un rischio ridotto e quelle destinate a lavorare in maniera efficiente stampi multi-impronta mantenendo la massima precisione.
Ad esempio, per testurizzare gli impianti chirurgici, il processo di testurizzazione laser completamente digitale di GF Machining Solutions sostituisce in maniera efficace il processo di sabbiatura manuale.
Mentre la sabbiatura richiede una serie di passaggi prevalentemente manuali – realizzazione, mascheratura, sabbiatura, smascheratura, lavaggio, identificazione univoca del dispositivo (UDI) marcatura e ispezione – che devono essere ripetuti per ottenere la necessaria rugosità superficiale, la testurizzazione laser (incluso il Laser Blasting) offre maggiore flessibilità, precisione e facilità di impiego in modo da incrementare la qualità e ottimizzare il lead time.

Focus sulla mobilità connessa
In un’area dedicata alla mobilità connessa, i visitatori dello stand dell’azienda hanno avuto modo di sperimentare come le competenze di GF Machining Solutions nella produzione di stampi e matrici possono di fatto aiutare le aziende che operano nei settori automobilistico, delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ICT) e dei componenti elettronici (EC) ad affrontare già oggi le sfide future nel comparto della mobilità. I visitatori dello stand hanno così scoperto il valore che la Divisione GF è in grado di aggiungere alle applicazioni dei clienti, che spaziano dai sensori per le vetture autonome ai moduli di illuminazione, passando per i riflettori, i componenti elettronici e i moduli di potenza per i veicoli a nuova energia che stanno plasmando in modo significativo il futuro dell’industria automobilistica globale. Nell’area dedicata sono state presentate soluzioni innovative in grado di assicurare elevata accuratezza agli utensili di stampaggio per le microcelle a combustibile, oltre a soluzioni di testurizzazione intelligenti per gli stampi per lenti, gli alloggiamenti dei radar e gli inserti prismatici per l’illuminazione.
Alla ribalta anche la testurizzazione digitale degli stampi per l’illuminazione delle vetture in grado di ottimizzare il percorso e l’intensità della luce nell’ottica di assicurare una maggiore sicurezza, tematica di grande importanza per chi opera nel campo della mobilità. Il modello dimostrativo dell’illuminazione della vettura esposto ad Hannover ha messo in evidenza le sinergie della tecnologia di testurizzazione laser di GF Machining Solutions abbinata alla tecnologia di riscaldamento rapido degli stampi mediante induzione delle soluzioni di stampaggio a iniezione e compressione di RocTool e alla testurizzazione laser per il settore automobilistico di Reichle Technologiezentrum. GF Machining Solutions collabora sia con RocTool, che ha sede a Le Bourget du Lac (Francia) e a Shanghai (Cina), sia con Reichle Technologiezentrum, società di Bissingen an der Teck (Germania), dimostrando i vantaggi e le possibilità offerte da una soluzione di testurizzazione in grado di soddisfare le esigenze immediate dei clienti.

Oltre i confini dell’elettroerosione
Oltre alle soluzioni dedicate ai settori aerospaziale, medicale e dentale, ad attirare l’attenzione dei visitatori dello stand GF Machining Solutions anche una nuova generazione di macchine per EDM a filo che va oltre il concetto di elettroerosione. Sebbene sia ritenuta una tecnologia piuttosto matura, GF Machining Solutions continua a spingere oltre i limiti dell’EDM e la nuova soluzione orizzontale AgieCharmilles CUT AM 500 ne è la dimostrazione. Questa macchina veloce, precisa e pronta per l’automazione è dedicata alla produzione additiva (PA) in metallo e semplifica la separazione dei componenti in metallo realizzati tramite produzione additiva dalla piastra di montaggio, mantenendo al tempo stesso la precisione geometrica e assicurando un rapido montaggio.
AgieCharmilles CUT AM 500 contribuisce in modo significativo al processo di PA: si tratta di un’alternativa veloce, economicamente accessibile e pronta per l’automazione all’utilizzo dell’EDM standard o di una segatrice a nastro per separare dalla piastra di montaggio i componenti prodotti additivamente. CUT AM 500 rappresenta una valida integrazione alle soluzioni di stampa 3D in metallo DMP Factory 500, DMP Flex 350 e DMP Factory 350 scalabili e ottimizzate per il flusso di lavoro di GF Machining Solutions e 3D Systems.
L’utilizzo di CUT AM 500 permette di superare una serie di ostacoli qualitativi riscontrati dai produttori che utilizzano una segatrice a nastro per separare il pezzo dalla piastra di montaggio. Tra gli ostacoli ricordiamo l’imprecisione geometrica, la perdita di materiale del pezzo (kerf) e il danneggiamento del componente. CUT AM 500 mantiene l’integrità del componente evitandone la contaminazione e il danneggiamento, un vantaggio particolarmente importante in settori avversi al rischio come quello aerospaziale e quello della tecnologia medicale.

Una precisione di ±0,1 mm e una rugosità superficiale inferiore a 6 µm
La macchina CUT AM 500, in grado di ospitare componenti fino a 510 x 510 x 510 mm (compresa la piastra di base) con un peso fino a 500 kg, utilizza un filo con un diametro di 0,2 mm per separare i componenti prodotti additivamente dalla piattaforma di montaggio a una velocità di taglio massima di 300 mm2/m. Offre una precisione di ±0,1 mm e una rugosità superficiale inferiore a 6 µm. Questa soluzione comprende un orientamento del filo orizzontale, un cestello integrato per raccogliere i componenti separati e un asse rotante in modo da ottenere un processo robusto a supporto del componente, una manipolazione semplice dello stesso, prevenire danni e garantire una totale predisposizione per l’automazione.
Grazie a un processo di separazione rapido, CUT AM 500 – in abbinamento con il generatore della macchina – assicura elevata rapidità (almeno tre volte più veloce dell’EDM standard) e affidabilità nella separazione dei componenti realizzati tramite produzione additiva con specifiche strutture di supporto. I ridotti costi di esercizio sono garantiti dalla tecnologia a filo della macchina e dal sistema a doppia bobina di filo.
CUT AM 500 integra un sistema di serraggio che semplifica il serraggio e il referenziamento. Man mano che la PA diventerà una tecnologia per la produzione in serie, occorreranno processi di PA automatizzati. GF Machining Solutions, con la sua unità System 3R specializzata in Tooling, Automazione e Software, vanta già le competenze necessarie richieste nel settore PA.