Utensili: novità sotto i riflettori

I visitatori dello stand Dormer Pramet a MECSPE avranno la possibilità di vedere numerosi nuovi utensili, come i maschi Black Shark, le frese per stampisti SNGX e l’assortimento di punte Hydra e Force.

di Francesca Fiore

Per Dormer Pramet il Paese più importante in Europa è l’Italia, un mercato di rilevanza strategica per l’azienda. Per presentare le sue più recenti novità destinate al comparto della foratura, della fresatura, della tornitura e della filettatura anche quest’anno la società ha scelto di essere presente a MECSPE di Parma.
Numerosi i prodotti in mostra in base ai tipi di materiali ISO, con particolare attenzione ai segmenti industriali chiave, quali stampi e ferroviario. Tra questi, una segnalazione particolare merita la fresa dinamica per binari ferroviari con un diametro di 600 mm, che supporterà il rinnovamento delle linee ferroviarie di tutto il mondo. Sono inoltre in programma dimostrazioni dal vivo della soluzione di gestione utensili ProLog. I visitatori dello stand Dormer Pramet avranno quindi la possibilità di vedere da vicino numerosi nuovi utensili, come la gamma di fresatura ad alto avanzamento SNGX, i maschi Black Shark e l’assortimento di punte Hydra. Nei prossimi paragrafi focalizziamo l’attenzione su alcuni dei modelli presentati a Parma, cominciando da alcune nuove soluzioni per la fresatura destinate ai settori stampi e meccanica generale.

Per una fresatura più profonda
I nuovi inserti bilaterali SNGX11, indicati per lavorazioni ad alto avanzamento, sono in grado di raggiungere una profondità di taglio fino a 1,7 mm. La robustezza che caratterizza il tagliente principale assicura elevata durata e sicurezza di processo, in particolare nella lavorazione di angoli all’interno di una tasca. Anche l’inserto quadro SNGX11 con i suoi otto taglienti rappresenta una soluzione particolarmente vantaggiosa.
Adatto per fresatura di copiatura, interpolazione elicoidale, lavorazione in rampa, tuffo progressivo e spianatura, l’inserto SNGX11 è disponibile in due geometrie: M e MM.
M è adatto per la lavorazione di acciaio, ma anche per l’acciaio trattato e per la ghisa. MM garantisce invece un taglio più dolce ed è più indicato per l’acciaio inossidabile, l’acciaio pastoso e le super leghe.
La gamma di fresatura Dormer Pramet è stata inoltre ampliata con l’introduzione della nuova fresa SSN11, disponibile nei diametri da 32 a 125 mm, con misure intermedie per applicazioni su stampi. Tutte le frese hanno la possibilità di far passare il refrigerante dall’interno in modo da aumentare la sicurezza di lavorazione e con la possibilità di essere montate con sbalzi fino a 10xD per permettere di eseguire lavorazioni in profondità.
Dormer Pramet ha anche aggiunto al proprio programma di fresatura l’ADMX07, una nuova geometria F per applicazioni di finitura e semifinitura. Questo prodotto, che va ad affiancare le geometrie M, FA e HF già disponibili sul mercato, è indicato per lavorazioni leggere di acciaio inossidabile e acciaio con basso tenore di carbonio.
Trova anche impiego in applicazioni su macchine sensibili alle vibrazioni. Il rompitruciolo presenta una geometria altamente positiva con un ridotto piano periferico. In questo modo si possono ridurre le vibrazioni e garantire un’azione di taglio dolce senza bave anche sullo spallamento retto. Significativa la riduzione delle forze di taglio che non solo riduce il consumo di energia, ma previene l’indurimento del materiale. Ne consegue un aumento della durata dei taglienti.
La gamma ADMX costituisce un utensile universale per spallamento a 90° adatto a una grande varietà di applicazioni di fresatura.

L’anello colorato identifica l’utensile più adatto al materiale da lavorare
I maschi della linea Shark sono invece adatti per la lavorazione di acciai ad alta resistenza e leghe al titanio. Disponibili in geometrie con imbocco corretto (E334) e con elica a spirale (E335) per filettature di fori ciechi e passanti, questi nuovi maschi garantiscono alte prestazioni e sicurezza di processo su materiali trattati con una durezza inferiore a 45 HRc. Immediatamente identificabili dall’anellino nero sul gambo, la linea Black Shark si caratterizza per la robusta geometria e il significativo aumento di resistenza del tagliente, in grado di risolvere diverse problematiche e garantendo al tempo stesso filettature di alta qualità.
Le punte hanno un rivestimento TIAlN-Top e sono realizzate con un’unica polvere specifica in grado di aumentare la tenacità, assicurando così una maggiore durata e una migliore resa in presenza di alte temperature.
“Con la nostra gamma Black Shark offriamo la possibilità di lavorare pezzi di elevato valore in acciai ad alta resistenza con un elevato grado di affidabilità.
Immaginate di dover filettare un componente costoso allo stadio finale di un complicato processo di produzione e che si rompa il maschio o peggio, e il filetto risulti fuori tolleranza. Con il maschio Black Shark riusciamo ad assicurare sicurezza di processo all’operatore e la certezza che ciò non accadrà”, ha commentato Johan Bodin, Product Manager per la filettatura in Dormer Pramet.
Il maschio E334 con imbocco corretto è indicato per eseguire filettature su fori passanti fino a 2,5xD con un ridotto angolo di spoglia superiore assicurando un buon controllo del truciolo e un’elevata resistenza del tagliente.
Con un moderato smusso di rinforzo e un piano ridotto nella guida del filetto, il maschio E335 con elica a spirale esegue fori ciechi fino a 1,5xD.
Ogni maschio della linea Shark riporta un anello colorato che indica la sua adattabilità al materiale, permettendo in questo modo di scegliere velocemente e con facilità l’utensile. L’anello rosso è destinato alla lavorazione di acciai legati, il giallo ai profilati d’acciaio, gli acciai al carbonio e debolmente legati, il blu agli acciai inossidabili, il verde all’alluminio, mentre il bianco è destinato alla ghisa.

Per la foratura di grandi diametri
Dalle novità nell’ambito della maschiatura si passa ai nuovi prodotti destinati alla foratura. Più precisamente, Dormer Pramet ha ampliato la gamma di punte Hydra con cuspide sostituibile, introducendo sul mercato una punta di metallo duro integrale per alluminio e una nuova punta per il centraggio.
Nell’ottica di fornire una soluzione particolarmente conveniente per la foratura di grandi diametri, la linea di punte Hydra trova applicazione in ambito strutturale e nella meccanica generale. La gamma di cuspidi in metallo duro – per la lavorazione di acciaio, acciaio inossidabile e ghisa – viene accoppiata con un corpo in acciaio temprato.
La linea – che comprende le dimensioni 3xD, 5xD e 8xD – è stata incrementata con la dimensione 12xD per applicazioni su fori profondi e a 1,5xD per una migliore rigidità in fori corti e foratura di piastre.
Tali corpi assicurano una resa elevata, anche dopo numerose sostituzioni di cuspidi. Per una migliore efficienza nella foratura e un’evacuazione ottimale del truciolo, sul corpo sono presenti fori di lubrificazione. L’accoppiamento ottimale tra testa e corpo massimizza la rigidità dell’utensile, sinonimo di un’accuratezza superiore e di precise tolleranze.
Da segnalare che un singolo corpo può montare diverse misure di cuspidi, riducendo così gli articoli in magazzino. Le cuspidi possono essere facilmente sostituite senza smontare il corpo dal mandrino, riducendo di conseguenza i tempi di fermo macchina.

Anche una nuova punta per lavorare tutti i tipi di alluminio
Oltre alle punte Hydra, Dormer Pramet ha incrementato il programma di foratura Force con l’introduzione di una nuova punta integrale destinata a lavorare tutti i tipi di alluminio, da quello pastoso a quello più abrasivo.
Gli scarichi e la geometria di taglio della nuova gamma Force N presentano un angolo d’elica di 32°. Ciò permette di avere un truciolo gestibile e riduce la formazione di bave in uscita, cosa che avviene con facilità quando si forano materiali pastosi.
Elevato è il volume truciolo, mentre ridotte sono le spinte così da migliorare la qualità dei fori e la produttività. La linea Force N, disponibile con lunghezze 5xD e 8xD, è provvista di fori per il passaggio del refrigerante.
La gamma di punte in metallo duro Dormer Pramet comprende le serie Force X (indicata in presenza di diversi materiali) e Force M (destinata a lavorare acciaio inossidabile).
Dormer Pramet ha recentemente introdotto sul mercato anche una nuova punta integrale per centraggi veloci e precisi. La configurazione R125, con geometria di centraggio a 150°, è indicata per l’impiego di punte ad alte prestazioni con angolo di punta a 140°.
Oltre a garantire una resa sicura e ripetibilità su tutti i materiali, il rivestimento multi-strato TiAlN assicura una lunga vita dell’utensile, migliorando al tempo stesso la stabilità del tagliente e la protezione all’usura.